ATLETICA & BUROCRAZIA: Come si costituisce un' A. S. D. ?

  • Italia

 

Riprende il viaggio di www.atleticaleggera.org nel mondo della burocrazia e della gestione sportiva. In questo numero ci occuperemo di una questione posta alla base dell'attività sportiva:…


 
COME  SI  COSTITUISCE  UN'  A. S. D. ?

 

Un'Associazione Sportiva Dilettantistica è un entità che raggruppa persone che perseguono un medesimo fine/obiettivo. Allo scopo di costituire tale associazione il primo passo necessario da compiere, utile alla tutela dei costituenti, è la stila dello statuto fondativo del'associazione stessa (qualora non si volesse ottenere il riconoscimento dei fini sportivi  da parte del CONI o di FNS/EPS può essere anche di carattere verbale).
Questo documento, stilato e siglato tra tutti i soci fondatori ed a loro tutela, deve contenere nel proprio testo determinati cardini, indispensabili al riconoscimento ufficiale, tra cui elenchiamo:

- denominazione sociale, come ASD
- dati anagrafici completi degli stipulanti
- indicazione sede sociale
- finalità costitutive (attività ludico-sportivo-educative)
- attribuzione rappresentanza legale
- assenza dei fini di lucro (reinvestimento sportivo in caso di scioglimento ed indivisbilità dei profitti tra i soci)
- norme di democrazia interna (organi di gestione, elettività, funzioni, ...)
- obbligo del rendiconto finanziario e dei metodi di approvazione/consultazione di bilancio

Questo documento, firmato dai fondatori (di cui si allega copia dei documenti d'identità) potrà in una seconda fase essere presentato, in duplice copia, presso gli uffici locali dell'Agenzia delle Entrate per il riconoscimento e l’identificazione del sodalizio, accompagnato dalla ricevuta di versamento F23 (iscrizione al registro), della spettante marca da bollo (14,62€ ogni 4 fogli con un massimo di 25 righe per foglio) e del modulo di registrazione previsto.
Dopo aver provveduto al deposito degli atti statutari, la neonata società potrà richiedere il proprio Codice Fiscale, utile a poter quindi identificare fiscalmente la nuova entità giuridica fondata ed a permettere azioni ed agevolazioni in ambito economico, tra cui la possibilità di contrattualizzare accordi (sponsorizzazioni), richiedere finanziamenti, predisporre impegni previdenziali.
Il modello necessario è l’ AA5/6 che prevede alcune sezioni su cui soffermarsi, quali l’indicazione della natura giuridica (inserendo un codice predisposto in tabella, relativo ad ASD, Comitati, Associazioni non riconosciute, ecc…) e dell’attività che si intenderà svolgere (codice relativo all’attività svolta: borsistica, gestione impianti, gestione eventi, ecc…).

Ultimo atto, utile a completare l’iter per il riconoscimento dei fini sportivi dell’associazione è l’iscrizione al Registro Nazionale delle Associazioni Sportive Dilettantistiche del CONI, il quale rilascerà l’attestazione annuale di riconoscimento del sodalizio.
Per far ciò è necessario che la società sia stata precedentemente affiliata o ad un EPS (Ente di Promozione Sportiva) o ad una FNS (Federazione Nazionale Sportiva), dopodiché basterà accedere al sito www.coni.it e ricercare la sezione desiderata ove inserire i dati richiesti.

Ultimo passaggio, da cui sono esenti le ONLUS e le ASD percepenti introiti dalle sole quote sociali, è l’invio del Modello EAS, ovvero la rendicontazione delle attività economiche rilevanti dell’associazione entro 60 giorni dalla registrazione dello statuto.

A questo punto sarete giuridicamente pronti a poter avviare la vostra attivià e avrete la vostra ASD riconosciuta… ma poi????
Beh, continueremo ad esplorare il mondo delle ASD nel prossimo appuntamento, fissato per il giorno 25 aprile 2012… non mancate!

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

MAGGIO
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento