ATLETICA & BUROCRAZIA: Le scadenze nella gestione economica delle ASD

Continua il viaggio di www.atleticaleggera.org nel mondo della gestione delle ASD ed in questo numero continueremo ad occuparci del principale dettaglio della gestione economica di un'associazione sportiva: la scadenza per la presenztazione delle dichiarazioni e per il versamento delle imposte dovute.

 

A. S. D. : LE SCADENZE NELLA GESTIONE ECONOMICA DELLE ASD

 

Conclusione logica e sequenziale del discorso avviato nei precedenti numeri della rubrica, in merito a contributi, tributi e versamenti, non poteva che essere quella correlata con le scadenze di presentazione e versamento.

Le associazioni sono tenute all'invio del modello UNICO ed IRAP secondo procedura telematica (come richiesto dall'Agenzia delle Entrate) con termine ultimo fissato al nono mese d'esercizio conseguente la chiusura dell'attività sociale; per le associazioni con esercizio nell'anno solare l'invio sarà previsto entro il 30 settembre dell'anno successivo, mentre per situazioni particolari o difformi, dovranno far fede alla propria data di chiusura (es: chiusura al 30 settembre 2011 -> versamento  entro il 30 giugno 2012). Data unica invece per quanto riguarda la presentazione del modello 770 semplificato da parte dei sostituti d’imposta, fissato al 31 luglio di ogni anno.

Per quanto concerne la somma dovuta a titolo di saldo IRES ed IRAP, questa è data dalla differenza tra l’imposta dovuta (in riferimento alla dichiarazione presentata nei mod. UNICO/IRAP) e quanto versato a titolo di acconto nel corso dell’anno di riferimento. Se l'imposta a saldo è a credito non và versata, inoltre se l'importo IRES è inferiore a 12€ e quello IRAP a 10,33€ non verrà rimborsato nè utilizzato in compensazione. Termine ultimo per tale saldo è connesso con la data d'approvazione del bilancio del sodalizio ed i versamenti possono essere effettuati entro il giorno 16 del mese successivo all'approvazione, con le seguenti peculiarità:

- 16 giugno se l'approvazione è antecedente al 30 aprile

- 16 luglio se antecedente al 29 giugno

- entro 120 giorni se anno solare e d'esercizio non coincidono

- entro 180 giorni in casi paculiari ed emergenziali

Viene prevista una finestra suppletiva di 30 giorni successivi alla scadenza fissata, con un aggravio dello 0,4% sulle spettanze.

Altro discorso invece è quello relativo agli acconti IRES per i quali i contribuenti sono tenuti ad effettuare il calcolo in base alle prospettive di dichiarazione dei redditi che si ipotizza di certificare al termine dell'ann in corso, o in base all'imposta dovuta nel periodo precedente o all'ipotesi di chiusura previsionale. Qualora la stima nella seconda ipotesi risulti inferiore a quella calcolata nella prima e venga accertato un valore errato, è prevista una sanzione pari al 30% di interessi di mora.

L'acconto IRES viene suddiviso in due rate, nel peso del 40% della prima e del 60% della seconda e non va versato se è stimato a debito con una cifra pari o inferiore a 20,66€. Scadenza della prima fissata entro il nono mese successiva all'esercizio (è prevista la possibilità di saldo nei 30 giorni successivi la scadenza con la maggiorazione dello 0,4%), quella della prima è fissata entro l'ultimo giorno dell'undicesimo mese conseguente la chiusura d'esercizio: tale data diviene scadenza unica per versamenti inferiori a 257,50€.

Per quanto concerne invece le iposte IRAP, affronteremo l’argomento nei prossimi appuntamenti, restando a vostra disposizione per ulteriori informazioni, per suggerimenti e richieste per i prossimi appuntamenti a info@atleticaleggera.org

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

GIUGNO
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento