Atletica 2005, un weekend da sogno

  • Italia
  • Trentino alto adige
  • Genova (GE)
  • Milano (MI)
  • Rovereto (TN)
  • Acquaviva delle Fonti (BA)
  • Matera (MT)
  • Spilimbergo (PN)

Rovereto, trentino, Stadio della Quercia, un piccolo gioiello incastonato all’inizio della valle dell’Adige.

Il proscenio è sicuramente uno dei più suggestivi che l’impiantistica sportiva italiana possa offrire, condito dal primo vero caldo dell’estate 2014 che ha portato il termometro ben oltre i 30 gradi anche al nord.

In programma lo scorso fine settimana c’era l’appuntamento più atteso per gli atleti di casa nostra: i Campionati Italiani Assoluti, oltre 1000 atleti, fra maschi e femmine, a sfidarsi nelle 20 discipline della regina degli sport.

Fra questi una rappresentanza qualificatissima di atleti valdelsani che hanno stupito l’Italia atletica con prestazioni decisamente sopra le righe e oltre ogni più rosea aspettativa.

Cominciamo a raccontarvi dello straordinario risultato raggiunto da Irene Siragusa, la punta di diamante di Atletica 2005: Irene è scesa in pista nel primo pomeriggio di sabato e ha subito fatto vedere di essere in gran forma stabilendo con 11”43 la miglior prestazione italiana del 2014 e nuovo primato assoluto toscano, battendo il record che resisteva dal lontano 1997.

Ad inizio serata la finale dove, dopo un appassionante testa a testa con l'italo-ivoriana Audrey Alloh, Irene giungeva prima al traguardo vincendo il primo titolo italiano assoluto nella storia della società valdelsana.

Gioia irrefrenabile per la ragazza che festeggiava in pista e per l'allenatrice Vanna Radi a bordo pista oltre che per la famiglia in tribuna con un cuginetto che aveva approntato una maglia portafortuna per l'occasione.

Ma le soddisfazioni per la “velocista con gli occhiali” non finivano il sabato; infatti la domenica erano in programma i 200 metri; ancora batterie nel pomeriggio con Irene che vinceva agevolmente la sua con una corsa molto rilassata e poi si presentava ai blocchi di partenza per il duello con la campionessa italiana incarica dei 100 ostacoli e dei 200 Marzia Caravelli: dopo una curva quasi controllata sul rettilineo finale la Siragusa continuava la sua progressione rimontando le avversarie e andando a concludere la sua personale e storica doppietta vincendo il tricolore anche nei 200 metri.

Tempo ancora una volta stupefacente: 23”27, nuovo record toscano assoluto ( questo risaliva addirittura al 1992, oltre 20 anni fa) e anche in questo caso, come per i 100 minimo federale per la partecipazione ai Campionati europei assoluti di Zurigo nel mese di agosto.

Un'accoppiata che ha del clamoroso e che era stata centrata l'ultima volta da un'atleta azzurra solo nel 2007.

Naturalmente Irene Siragusa è divenuta immediatamente il personaggio dei campionati anche perché è stata l'unica atleta a vincere due titoli individuali a Rovereto con relativa intervista Rai di oltre 10 minuti con la storica voce dell'atletica Franco Bragagna.

Una soddisfazione doppia anche per gli sponsor sociali, la banca Monte dei Paschi di Siena e la ditta Panurania che tra l'altro sostiene anche personalmente la velocista colligiana.

Per l'allieva di Vanna Radi tra l'altro convocazione per i Campionati europei di Zurigo nei 100,200 e nella staffetta 4x100, un vero e proprio tour de force con la maglia azzurra.

Ma le note liete per Atletica 2005 non finiscono qui: a Rovereto c'erano altre due ragazze valdelsane in gara per la società del presidente Alessandro Alberti, rappresentata e seguita in Trentino dal direttore tecnico Federico Bini.

Una lanciatrice, Stefania Strumillo, anche lei con un doppio impegno: lancio del disco e getto del peso.

Il venerdì qualificazioni del disco per Stefania che con un solo lancio sbrigava quella che per lei si rivelava poco più che una formalità; il sabato finale con la tensione che rimescolava le carte di un po' tutte le ragazze, compresa Stefania che solo all'ultimo lancio trovava la buona gittata ma un  movimento strano portava il giudice a segnalare il lancio nullo e con l'alzarsi della bandiera rossa sfumava il podio per la ragazza di Atletica 2005 che si piazzava al quarto posto, giusto ai piedi del podio.

Ma il carattere dei campioni viene fuori proprio in questi frangenti e la domenica c'era l'occasione di rivincita nel getto del peso.

Qualificazione al primo pomeriggio in uno stadio avvolto da una calura soffocante e qualche problema di affaticamento per Stefania che raggiungeva comunque la finale in quella che per lei non è la specialità prediletta.

A questo punto pausa per staccare la spina dalla tensione di gara e doccia rigenerante prima della finale di fine pomeriggio che è stata appassionante: Chiara Rosa, la padovana bronzo europeo della specialità metteva subito le cose in chiaro riservandosi il primo posto con un lancio fuori dalla portata delle altre che rimanevano in quattro a lottare per il podio in un fazzoletto di meno di mezzo metro di misura.

All'ultimo lancio Stefania trovava un ottimo 14,72 che la portava in seconda posizione ed esultava riuscendo così a difendersi dall'attacco delle altre ragazze e conquistando una medaglia d'argento strameritata, miglior risultato della usa ancor giovane carriera.

Pochi minuti dopo era la volta di Chiara Giachi che nei 3000 siepi disputava una gara tutta cuore in rimonta e otteneva un per lei inaspettato primato stagionale con un miglioramento di oltre 20 secondi rispetto alle ultime gare disputate, proprio nell'appuntamento più imporante.

Si chiudeva così un campionato italiano trionfale per la squadra valdelsana che avaeva visto anche Papisse Fall (con i colori della Firenze Marathon) conquistare la finale e il primato personale nei 400 metri ad ostacoli.

Risultati importanti che premiano il lavoro quotidiano sul campo ma anche la bontà del progetto nato meno di 10 anni fa e che ha unito con un solo soggetto le energie e le risorse della valdelsa atletica portando la nostra realtà a livelli di eccellenza nazionale ed internazionale.

E non è ancora finita perché per Irene ci saranno i Campionati Europei e per tutta la squadra ci sarà la finale  del campionato di società a Matera nel mese di settembre dove siamo sicuri che le nostre ragazze lotteranno per il podio.

Federico Bini
Ufficio Stampa Atletica 2005

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

AGOSTO
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento

Evento collegato