Cadetti in forma verso Cles

  • Volpiano (TO)
  • Donnas (AO)
  • Genova (GE)
  • Chiari (BS)
  • Merano (BZ)
  • Borgoricco (PD)
  • Gorizia (GO)
  • Reggiolo (RE)
  • Grosseto (GR)
  • Roma (RM)
  • Campobasso (CB)
  • Oristano (OR)

In piena attività la stagione dell’atletica giovanile, con gli “under 16” proiettati sull’appuntamento della Kinder+Sport Cup - Campionati Italiani Cadetti a Cles (Trento, 8-9 ottobre). Nella quarantesima edizione del Memorial Musacchio a Campobasso, vince la rappresentativa della Puglia nei confronti delle Marche, seconde con lo stesso punteggio ma un minor numero di vittorie, poi Campania, Abruzzo, Umbria, Molise, Basilicata e Calabria. Tra i risultati individuali, spicca il nuovo progresso per l’astista campano Simone Di Cerbo (Ideatletica Aurora) che diventa il terzo di sempre nelle liste tricolori di categoria all’aperto con 4,50 superato alla prima prova, commettendo tre errori a 4,61 (un centimetro in più della migliore prestazione italiana indoor realizzata quest’anno da Ivan De Angelis). Personal best sfiorato invece per il corregionale Giuseppe Filpi (Atl. Agropoli) con 13.56 (+1.3) sui 100 ostacoli, quindi il pugliese Carmelo Musci (Euratletica Bisceglie) lancia 19,56 nel peso, una settimana dopo aver portato il primato nazionale cadetti a 20,67. Si inseriscono nei piani alti delle graduatorie stagionali anche il marchigiano Mattia Mecozzi (Sport Atl. Fermo), 36.03 sui 300 metri, e l’altro campano Emanuele Santoro (Enterprise Young) che conquista i 300 ostacoli in 39.72 davanti al pugliese Davide Lorusso (Atl. Altamura), 40.41. Nel lungo il molisano Luca Ciavone (Atl. Isernia), che guida le liste dell’anno, stavolta atterra a 6,58 (-1.4). Al femminile, agevole vittoria della primatista italiana Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) nei 1200 siepi in 3:52.37, ma si fa notare anche la discobola abruzzese Ludovica Montanaro (Mennea Chieti) con 36,52.

GORIZIA: EGBO 2,06 NELL’ALTO - Molte sedi impegnate nei giorni scorsi per i campionati regionali di categoria. Al campo Fabretto di Gorizia, nella rassegna del Friuli-Venezia Giulia, l’acuto arriva dalla pedana del salto in alto dove Collins Egbo (Lib. Sanvitese) supera 2,06 al secondo tentativo: un solo centimetro in meno della migliore prestazione italiana (2,07 di Filippo Lari nel 2012), e uno in più del primato regionale che apparteneva a Fulvio Bulfoni con 2,05 dal 1981, poi si cimenta alla quota di 2,09 mancandola di poco.

VENETO - Lanci in evidenza ai campionati regionali cadetti di Borgoricco (Padova). La vicentina Diletta Fortuna (Csi Fiamm Atl. Provincia di Vicenza), figlia dell’ex azzurro Diego, spedisce il disco a 40,24 per un miglioramento di quasi cinque metri, invece la gara maschile certifica i progressi del veneziano Luca Marchiori (Atl. Riviera del Brenta) e di Matteo Trevellin (Cus Padova), arrivati rispettivamente a 44,74 e 42,51. Prestazione da incorniciare anche per il padovano Alessandro Ferro (Fiamme Oro) con 58,19 nel giavellotto e un incremento di circa due metri rispetto al precedente personale. Michele Bertoldo, vicentino dell’Us Summano, cresce di tre centimetri nel triplo, atterrando a 13,55 (-0.3). Applausi anche per Pietro Marangon (Csi Fiamm), sceso a 35.86 nei 300 metri (21 centesimi di progresso), e conferma su ottimi livelli per Rebecca Pavan (Libertas Rossetto Lugagnano), prima con 1,73 (personale eguagliato) nel salto in alto.

LOMBARDIA - Buon clima e belle sfide nei due partecipatissimi giorni di campionati regionali a Chiari (Brescia). Tra le cadette, decisamente appassionanti sono le gare di mezzofondo. Sui 2000 metri Elisa Ducoli (Free-Zone) fa segnare il miglior tempo italiano dell’anno con 6:21.33 e undici secondi di progresso personale, davanti alla compagna di club Sophia Favalli (6:30.59) con Susanna Marsigliani (Atl. Muggiò, 6:32.57 PB) nel ruolo di terza incomoda: uno scenario che, graduatorie alla mano, potrebbe essere riproposto carta carbone anche su scala nazionale. Al maschile il protagonista è Giorgio Braccia, alfiere della Pbm Bovisio Masciago, che conquista prima i 1200 siepi in 3:26.52, poi i 2000 in 5:53.76. Nel lungo 6,54 (+0.3) di Ion Soltan (Atl. Concesio 2009). Doppietta di titoli per Alice Rodiani (Atl. I Gonzaga 2011), che domina il triplo con 11,88 (+0.3) ma si prende anche il lungo saltando 5,51 (+0.6). Nei lanci la discobola Alessia Tinelli (Us Sangiorgese) si issa al terzo posto stagionale in Italia con il personale a 34,23 ed entra nella top ten tricolore anche Joan Adu (Virtus Castenedolo) negli 80 ostacoli con 11.75 (-0.4).

PIEMONTE - Assegnati i titoli regionali cadetti a Volpiano (Torino) con la doppietta di Rebecca Menchini (Atl. Stronese) che prevale in 10.02 (-0.6) negli 80 piani e 11.80 (+0.9) sugli 80 ostacoli. Due titoli anche per Assia El Maazi (Runner Team 99) nel mezzofondo: la campionessa italiana cadette di cross si impone autorevolmente sia nei 1000 con 2:57.68, che sui 1200 siepi con 3:52.91.

Arriva dai salti la bella prestazione di Davide Favro (Atl. Gaglianico) nel triplo: con 13,63 (+0.5) realizza il suo primato personale, migliorandosi di ben 53 centimetri, e si porta al secondo posto della graduatoria nazionale stagionale, mentre nell’alto personal best di Elisa Tosetto (Cus Torino) con 1,66. Sui 100 ostacoli 13.88 (+0.7) per Francesco Tesio (Atl. Moretta).

EMILIA-ROMAGNA - A Reggiolo (Reggio Emilia), sui 1000 metri Jacopo Curti (Self Atl. Montanari & Gruzza) consolida la seconda posizione stagionale in Italia con 2:35.80 come negli 80 ostacoli Giulia Guarriello (Sintofarm), che eguaglia il personal best di 11.60 (+2.0). Nei 1200 siepi Pietro Ofidiani (Atl. Piacenza) con 3:25.62 diventa terzo nelle liste dell’anno, sulla pedana del disco Simon Zeudjio Tchiofo (Fmi Parma Sprint) avvicina il suo record di 43,95, lanciando a 43,63.

TOSCANA - Il risultato da copertina, a Grosseto, è il nuovo primato regionale sui 5000 di marcia per Davide Finocchietti (Atl. Libertas Runners Livorno) con 22:11.36 per battere un record che resisteva dal 1993 (22:27.8 di Andrea Manfredini), al femminile Ginevra Perini (Atl. Grosseto Banca della Maremma) si aggiudica i 3000 di marcia in 15:24.93. Fra le doppiette nella manifestazione c’è quella di Larissa Iapichino (Atl. Calenzano), figlia di Gianni e Fiona May, con 46.12 sui 300hs e poi 12.14 negli 80hs. Migliore prestazione italiana dell’anno nel martello cadetti, ad opera di Jean Carlos Marcuccio (Atl. Livorno) con 57,44.

SARDEGNA - Al Nurra-Sinis di Oristano, si giocano il titolo di reginette Dalia Kaddari (Tespiense Quartu) e Beatrice Porcu (Sulcis Carbonia): la prima correndo gli 80 piani in 10.02 (0.0) e quindi i 300 in 40.11, la seconda migliorandosi nei 300 ostacoli fino a 45.71 (aveva 46.78), che vale la quarta prestazione italiana stagionale.

TRENTINO-ALTO ADIGE - Nel mezzofondo domina il giudicariese Massimiliano Berti (Valchiese) con acuti nei 1000 metri (2:49.79 domenica ad Arco) e soprattutto nei 2000 (5:53.63 sabato a Merano). Due primati altoatesini nell’impianto di Merano: l’astista Nathalie Kofler (Sv Lana-Raika) migliora il suo precedente record di cinque centimetri, superando 3,40. L’altro porta la firma di Federica Cavalli (Saf Bolzano), che con 41.09 nei 300 piani riesce a cancellare il tempo di Ursula Ellecosta stabilito nel 1998.

LIGURIA - A Genova, risultati interessanti dalle pedane dei lanci: nel martello 53,45 di Paolo Guglielmi (Us Maurina Olio Carli Imperia), nel disco 40,38 per il compagno di club Federico Romei. Tra le cadette si migliora Clelia D’Agostini (Foce Sanremo) con 32,29 nel disco.

VALLE D’AOSTA - Sulla pista di Donnas, doppietta nella velocità per Eleonora Foudraz (Atl. Sandro Calvesi) con 10.36 ventoso (+2.2) sugli 80 e poi 42.26 nei 300 metri.

LAZIO - Allo stadio della Farnesina di Roma, in due giornate infrasettimanali (21-22 settembre) si sono disputati i campionati regionali cadetti. Di grandi contenuti la gara di salto con l’asta, dominata dal 4,30 di Ivan De Angelis (Fiamme Gialle Simoni), con il biondo saltatore romano capace di superare la misura al secondo tentativo, prima di fallire le tre prove a 4,40. Nella 4x100 maschile, vittoria per la Studentesca Rieti Andrea Milardi con il quartetto del record italiano (Riccardo Giordano, Michele Esposito, Michele Cicconetti, Claudio Bisegna) per conseguire un altro crono di rilievo con 44.39, solo 39 centesimi in più della propria migliore prestazione nazionale. Sui 300 ostacoli, ancora una notevole performance di Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa), di gran lunga primo in 39.74, e tra le cadette Chiara Gherardi (G. Scavo 2000) con 40.25 surclassa le avversarie nei 300 piani. Esaltante il mezzofondo con un 1200 siepi risolto sul traguardo, in un arrivo spalla a spalla tra Federico Nobili (Fiamme Gialle Simoni) e Massimo Flamigni (Runners Ciampino). Alla fine stesso tempo e record personale per entrambi, 3:25.80, con il primo a conquistare il titolo di campione regionale. Sui 2000 metri non manca la vittoria di Francesco Guerra (Atl. Frascati), primo un ottimo 5:40.96, secondo crono in carriera. Netto successo sulla pedana dell’asta per Emily Chiusolo (Sportrace) con 3,35, eguagliando il personale all’aperto.

l.c.

(hanno collaborato Cinzia Calabrese, Carlo Carotenuto, Franco De Mori, Mauro Ferraro, Alessandro Floris, Luca Perenzoni, Simone Proietti, Cesare Rizzi, Giorgio Rizzoli, Myriam Scamangas, Alex Tabarelli)

Fonte: www.fidal.it


comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

DICEMBRE
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento