Campaccio 2013 ad Edris e Worknesh

  • Italia
  • Lombardia
  • San Giorgio su Legnano (MI)

di Carlo Cantales

Come ormai da tradizione ultra decennale, questa mattina a San Giorgio su Legnano (MI) l’attività della corsa campestre del nuovo anno ha preso il via. Un appuntamento fisso e di caratura internazionale ormai quello del Campaccio, inserito nei calendari della IAAF e capace di portare sulla linea di partenza i grandi nomi dell’atletica mondiale.
campaccio-giovanile.jpgCosì, sul percorso che nel 2011 ospitò anche i Campionati Italiani di Società, si è conclusa da qualche ora l’edizione numero 56 della manifestazione organizzata dall’Unione Sportiva Sangiorgese, sull’ormai rodato tracciato, con circa 1400 atleti accreditati dalla categoria Ragazzi/e a quelle Master.
Partenza in tarda mattinata per il programma tecnico aperto dalle categorie Master (6km maschili e 4km femminili), cui seguiva la categoria Ragazzi/e (1200m) per poi lasciare spazio a Cadetti (2500m) e Cadette (2000m); in queste due categorie i successi venivano conquistati da Samiele Nava (Atl. Erba) e Beatrice Bianchi (Atl. Casazza), cui rispettivamente seguivano a completare il podio (con decisione presa grazie al fotofinish) Albert Monadzzi (Atl. Mariano Comense) e Ademe Cuneo (100 Torri & Vigevano Atl. Young) al maschile ed Elisa Cherubini (Atl. Vighenzi Padenghe) e Bianca Maria Orlando Marchesano (Riccardi Camelot Young), con Nicole Majori (N.Atl. Fanfulla Lodigiana) a doversi accontentare del quarto posto nonostante l’arrivo col medesimo tempo delle due atlete prima di lei menzionate.
elena-romagnolo-campaccio.jpgPoco prima delle 13.00 si entrava nel vivo della giornata agonistica, pronti a dare il via alla gara riservata alla categoria Allieve, articolata su circa 4km, utili a confermare le forti attese sulla debuttante di categoria Nicole Svetlana Reina (CUS Pro Patria). La giovane e forte atleta seguita da Giorgio Rondelli si imponeva al traguardo con circa una cinquantina di metri di distacco su Angelica Olmo (Atl. Pavia), cui a sua volta seguiva un po’ più attardata una compagna di team di quest’ultima, ovvero Maria Cristina Roscalla.
Partenza congiunta subito dopo per le categorie Allievi e Juniores maschili, con ben 133 arrivati e la vittoria che lascia ben sperare del giovanissimo allievo Yemaneberhan Crippa (G.S. Valsugana Trentino), capace di precedere il gruppo degli Juniores con Italo Quazzola (Atl. Piemonte), Nakagenet Crippa (G.S. Valsugana Trentino) ed Andrea Elia (Lecco Colombo Costruzioni), mentre Alessandro Giacobatti (Fratellanza 1874) e Pietro Riva (Atl. Alba) chiudevano l’ideale podio della categoria inferiore.
Ultime ed attesissime le gare assolute, aperte dal gruppo femminile. Subito dopo il via un primo parziale al secondo chilometro inferiore ai 7’, con Elena Romagnolo (Esercito) in grande evidenza nelle posizioni di testa della gara; dopo il passaggio sotto l’arco che avrebbe accolto la vincitrice, arrivava il cambio di marcia dalle retrovie e la composizione del gruppo andava a modificarsi portando all’attenzione un’atleta etiope con il pettorale numerico (quindi senza nominativo in bella vista) che metro dopo metro andava a fare l’andatura ed a tener alto il ritmo; dopo ripetuti attacchi, cambi di passo, allunghi e ricongiungimenti, Degefa Worknesh andava ad imporsi, anche se per pochi decimi di secondo, sulla connazionale Afera Godfay con la quale avevano dato vita ad una splendida volata, inseguite dalla keniana Veronica Nyaruai, con Silvia Weissteiner (Forestale) prima delle azzurre.
partenza-campaccio-2012.jpgL’evento clou coincideva con la conclusione delle gare di giornata, con la partenza assoluta maschile, con altri grandissimi nomi in partenza. In un inspiegabile “via”, dato con tutto il gruppo degli atleti nordafricani situati nella pancia o in coda al gruppo, al termine del primo giro un gruppetto di una quindicina di atleti guidava la gara al passo serrato imposto dal finanziere, neo campione europeo, Andrea Lalli. Tre giri abbastanza regolari, con Lalli apparentemente determinato a controllare con un metro di vantaggio gli avversari, nonostante qualche tentativo di troppo nel girarsi a guardare cosa accadeva dietro di lui; arrivava al quarto giro il primo sussulto di gara, ad opera di un altro azzurro, Daniele Meucci (a sua volto bronzo europeo di cross, nonché recente vincitore della We Run Rome), pronto a dare il cambio all’amico/rivale guidando il plotone di una decina di uomini per i due chilometri seguenti.
Giunti però all’ultimo transito intermedio sotto le tribune si accendeva definitivamente la gara, con Lalli staccato di una decina di secondi e Meucci a perdere progressivamente contatto, restavano al comando cinque atleti, eleganti, agili ed in piena spinta a giocarsi la vittoria, decisa solo dalla volata partita ai 200m dal traguardo sul manto della pista di atletica.
campaccio-2013-presentazione-andrea-lallRiusciva nell’impresa di tagliare il nastro bianco il più giovane del gruppo, quest’anno laureatosi campione mondiale juniores sui 5000m (13’04” di personale stagionale), l’etiope Mukhtar Edris, prevalendo sui più titolati keniani John Kipkoech e Geoffrey Kirui, ma soprattutto staccando il temibilissimo ugandese Moses Kipsoro (quarto alle Olimpiadi di Pechino sui 5000m) e l’altro etiope Berhanu Legesse; subito dietro di loro concludeva la propria prova anche Daniele Meucci (6°), mentre Andrea Lalli si doveva accontentare della 9° posizione, seguito a sua volta da altri due ragazzi ormai italianissimi come Ahmed El Mazoury (Fiamme Gialle) e Yassine Rachik (Atl. Cento Torri Pavia).
Prossimi alle 16.00 si chiudeva una lunga, intensa e accattivante manifestazione, ricca di spunti e di sorprese, che lasciano un piccolo margine di speranza per il futuro del nostro movimento, piccolo soprattutto in virtù delle parole di Meucci ai microfoni della RAI “…dopo l’esperienza all’estero dello scorso anno in Italia siamo ancora fermi, credo, al 1970…”. Meditiamo…

E’ possibile scaricare le classifiche delle varie gare selezionando il file allegato oppure consultando il sito della manifestazione al seguente link

Video dell'arrivo maschile tratto dal canale Youtube di AtleticaWeek

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

DICEMBRE
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento

Eventi collegati

Cross del Campaccio 2014

Cross del Campaccio 2013

Video