Cross, la corsa per Gubbio

  • Gubbio (PG)

Proseguono in tutta Italia le rassegne regionali di corsa campestre, che anche nel fine settimana appena trascorso hanno visto una moltitudine di atleti impegnati. Domenica 17 gennaio si è svolta in 10 sedi diverse la prova inaugurale dei Campionati di Società in vista della terza edizione della Festa del Cross, la due giorni tricolore che mette in palio tutti i titoli della specialità (individuali e di società per le categorie assoluti, promesse, juniores e allievi, più quelli individuali e per regioni cadetti, oltre alle staffette) e che quest’anno si disputerà sabato 20 e domenica 21 febbraio a Gubbio (PG). Tra i protagonisti del weekend, l’oro continentale juniores dei 10.000 metri Pietro Riva che si è aggiudicato la gara under 20 del Piemonte a San Biagio (CN). Due azzurri della Nazionale assoluta agli ultimi Europei di cross hanno vinto le rispettive prove regionali: AbdoullahBamoussa in Friuli-Venezia Giulia, a Casarsa della Delizia (PN), e Marco Salami ad Ariccia (RM) nel Lazio, mentre l’oro iridato a squadre di corsa in montagna Alex Baldaccini ha conquistato il successo ad Arcisate (VA), in Lombardia. Si è corso anche a San Costantino Calabro (VV), a La Spezia per la Liguria, ad Ancona per le Marche, a Empoli (FI) per la Toscana, a Nogaredo (TN) per il Trentino-Alto Adige e a Foligno (PG) per l’Umbria.

CdS Cross - le sedi della prima prova regionale
Abruzzo: Pollutri (CH), 10/1; Basilicata: Potenza, 24/1 (prova unica); CalabriaSan Costantino Calabro (VV), 17/1; CampaniaSerino (AV), 10/1 (prova unica); Emilia-RomagnaFormigine (MO), 10/1; Friuli-Venezia Giulia: Casarsa della Delizia (PN), 17/1; Lazio: Ariccia (RM), 17/1; LiguriaLa Spezia, 17/1; LombardiaArcisate (VA), 17/1; Marche: Ancona, 17/1; MoliseCastropignano (CB), 10/1;PiemonteSan Biagio (CN), 17/1; PugliaCarovigno (BR), 10/1; SardegnaPorto Torres (SS), 10/1; SiciliaBasicò (ME), rinviata al 24/1; ToscanaEmpoli (FI), 17/1; Trentino/Alto AdigeNogaredo (TN), 17/1 (prova unica); UmbriaFoligno (PG), 17/1; Valle d’Aosta: Donnas (AO), 24/1 (prova unica); VenetoGalliera Veneta (PD), 10/1

CALABRIA - Tra gli uliveti di San Costantino Calabro si sono svolti i campionati regionali individuali allievi e assoluti di cross, validi come prima prova dei Societari e organizzati dall’Atletica San Costantino. La temperatura, decisamente rigida con punte minime di pochissimi gradi sopra lo zero, e il forte vento hanno messo a dura prova il lotto dei partecipanti, ma non è mancato l’agonismo. Nella gara seniores ha vinto con autorità Leonardo Selvaggi (Pol. Magna Graecia Cassano) producendo un allungo nel finale, davanti a Giuseppe Terranova (Cosenza K42) e Davide Perrone (Hobby Marathon Catanzaro). Il titolo juniores viene conquistato da Edoardo Misurelli dell’Atletica Cosenza. Nella categoria allievi Idam Ayoub, che da quest’anno difende i colori della Cosenza K42, si aggiudica senza problemi il titolo regionale ma al secondo posto interessante la gara di Luca Ursano, della Fiamma Atletica Catanzaro. Tra le allieve netta vittoria di Francesca Pancione, mezzofondista vibonese della Cosenza K42. Nella gara femminile assoluta Spyridoula Souma (Cosenza K42), pluricampionessa italiana master, porta a termine le sue fatiche chiudendo i sei giri del percorso di gara, pari a 8 km, col tempo di 33:17. Al secondo posto Chiara Raffaele (Atl. San Costantino) e in terza posizione giunge Nella Zofrea (Hobby Marathon Catanzaro). La graduatoria provvisoria vede al primo posto la Cosenza K42, che ha dominato nella categoria maschile e femminile assoluta, mentre al secondo posto per entrambe le classifiche l’Hobby Marathon Catanzaro, e tra gli allievi in testa la Polisportiva Magna Graecia di Cassano. Per l’assegnazione dei titoli societari, appuntamento il 7 febbraio a Jonadi (VV) dove si disputerà la seconda fase regionale. RISULTATI

FRIULI-VENEZIA GIULIA - Per la prima volta, dopo tanti anni, la prima prova del CdS di cross si è corsa con il sole, sia pure con una temperatura molto rigida a Casarsa della Delizia. Ha vinto il favorito Abdoullah Bamoussa (Atl. Brugnera Friulintagli), che nel dicembre scorso aveva vestito la maglia azzurra ai Campionati Europei, davanti a Steve Bibalo (Sportiamo Trieste) e alla promessa Francesco Nardone (Gemonatletica). Tra le donne si impone Carolina Michielin (Cus Trieste) su una sorprendente Naima Masoudi (Atl. Brugnera Friulintagli), al rientro da una lunga inattività, ed Erika Bagatin (Maratonina Udinese). Vittorie negli junior per Jacopo De Marchi (Trieste Atletica) e Sofia Casagrande (Atl. Brugnera Friulintagli), negli allievi per Federico Zamò (Trieste Atletica) e Arianna Del Pino (Atl. Malignani Libertas Udine). La seconda prova è in programma a Mariano del Friuli il 7 febbraio. RISULTATI

LAZIO - Una splendida giornata di sole, per quanto fredda e con tanto vento di tramontana, ha incorniciato ad Ariccia il campionato regionale individuale di cross. Centinaia di atleti al via, sull’impegnativo tracciato allestito nella vasta proprietà dell’Agriturismo Il Borgo. Tra gli assoluti Marco Salami (Esercito) si è imposto di misura in 33:44 su Angelo Iannelli (Fiamme Azzurre), preceduto di un solo secondo nei 10 km che hanno visto tra i protagonisti altri due portacolori dell’Esercito, ManuelCominotto e Merihun Crespi, terzo e quarto al traguardo. Primo under 23 è stato invece Giovanni D’Arezzo (Intesatletica) in 36:06. Sugli 8 km femminili sale in cattedra Eleonora Bazzoni (Colleferro Atletica), vincitrice senza patemi in 30:32, scavando un solco sulla diretta rivale EleonoraBonanni (Lazio Atl. Leggera), seconda in 31:05, con Giulia Martinelli (Forestale) terza in 31:40. Buona prova anche per Sara Carnicelli (Acsi Italia Atletica), prima tra le promesse grazie al suo quinto posto assoluto (32:42). Splendida la gara allieve sui 4 km, in equilibrio fra tattica ed impegnativi cambi di pendenza di un percorso che ha premiato l’ottima impostazione di Beatrice Mallozzi (Lazio Atl. Leggera) capace dell’allungo decisivo a poche centinaia di metri dal traguardo per vincere in 16:38, una manciata di secondi meglio di Martina Tozzi (Fiamme Gialle Simoni). Terza piazza per Erika Fabiani (Acsi Italia Atletica), all’esordio nella categoria e in scia alle altre due. Al maschile, i 5 km allievi hanno mostrato le qualità di Alberto Lucchetti (Lazio Atl. Leggera), campione regionale con margine in 17:18 su Giovanni Ceselli (Fiamme Gialle Simoni) e Simone Adamoli (Lazio Atl. Leggera). Nella stessa distanza impegnate anche le juniores capeggiate da Silvia Salera (Lazio Atl. Leggera), autentica apripista in una gara chiusa in 20:09 davanti alle compagne di squadra Michela Pozzuoli, seconda a un minuto esatto, e Benedetta Alestra. Esaltante l’azione di Diego Luca Boraschi (E Servizi Atl. Futura) sugli 8 km juniores. Il polivalente atleta romano ha accumulato un cospicuo vantaggio sulla coppia della RCF Roma Sud composta da Alexandru Ciumacov e Dario Moretti. Un terzetto accende i 2000m cadette, presi in mano a metà gara da Livia Caldarini (Lib. Castelgandolfo-Albano) che poi lancia una progressione e respinge l’azione in recupero di Lavinia Marchese (Mos Maiorum). Non c’è storia invece sui 2500m cadetti, dominati da Francesco Guerra (Atl. Frascati) e il pur talentuoso Giorgio Saddi (Esercito Sport & Giovani) si deve arrendere. In chiave di classifica a squadre, la Lazio Atletica Leggera colleziona ben 4 primi posti nel CdS assoluto, accompagnata da RCF Roma Sud (juniores uomini) ed Esercito (seniores-promesse uomini). RISULTATI

LIGURIA - Nel campionato regionale individuale assoluto svolto a La Spezia, vittoria per Andrea Ghia (Cus Genova) davanti a Carlo Pogliani (Cambiaso Risso Running Team Genova) ed Emilio Elena (Cus Genova), mentre in quarta posizione arriva Tommaso Vaccina (Cambiaso Risso), campione mondiale di corsa in montagna sulle lunghe distanze. Migliore promessa Giulio Imberciadori (Atl. Frecce Zena). Al femminile si impone Laura Papagna nei confronti dell’under 23 Elisabetta Ottonello, ambedue del Cus Genova, con Silvia Tanda sul terzo gradino del podio. Nella categoria juniores, affermazioni dell’azzurra Chiara Ferdani (Spectec Duferco Carispezia) e del compagno di club Roberto Nicolai, invece nella gara under 18 primo posto di Ludovica Cavalli (Trionfo Ligure), vicecampionessa tricolore cadette nella scorsa stagione, e al maschile di Samuele Angelini (Spectec Duferco Carispezia). RISULTATI

LOMBARDIA - Sole e temperature meno fredde del previsto accolgono la “prima” dei campionati di società 2016, dedicata alla corsa campestre. Lo scenario, come spesso accaduto in passato, è la varesina Arcisate per una prova inaugurale organizzata dal Gs Miotti e dominata dagli specialisti della corsa in montagna. La gara seniores-promesse maschile (10 km) vede lo spunto vincente di AlexBaldaccini: il portacolori del Gs Orobie precede di 7 secondi un altro azzurro della montagna, Xavier Chevrier (Atl. Valli Bergamasche Leffe) che a sua volta batte in volata Mattia Sottocornola, miler dell’Atletica Lecco Colombo. Ai piedi del podio il maratoneta René Cuneaz (Cus Pro Patria Milano) e il primo under 23, Lukas Manyika Maguhe, quinto al debutto con la maglia del Cs San Rocchino. Al femminile, sui 7 km, il cross di Arcisate è una sorta di “vernissage” delle new entry nei club lombardi di punta nella montagna. Domina l’Atletica Alta Valtellina, che applaude il successo della britannica Emily Collinge, già protagonista al Trofeo Vanoni e prima per distacco davanti alla compagna di colori Elisa Desco, staccata di 29 secondi, mentre quarta è la camuna Valentina Belotti, già vicecampionessa del mondo di corsa in montagna e passata a sua volta all’Atletica Alta Valtellina. Sul terzo gradino del podio sale l’iridata 2013 Alice Gaggi, ora battente bandiera La Recastello Radici Group, ovvero la medesima società di Samantha Galassi, sesta: l’unica specialista della pista nella top six è così Elisa Cova (Cus Pro Patria Milano), quinta. Nicole Reinavince per distacco la prova juniores disputata sui 5 km, un successo maturato nonostante una gomitata rimediata in avvio da un atleta in gara tra gli allievi. L’affermazione della portacolori del Cus Pro Patria Milano comunque non è mai in discussione: il margine sulla seconda, Chaima Othmani (GA Vertovese), ammonta alla fine a 1:35. Scenario opposto nella gara juniores maschile (7 km) con il vincitore Federico Maione (Cantù Atletica) e Mustapha El Haouari (Riccardi Milano 1946) che piombano sul traguardo con il medesimo tempo, 23:19. Nelle categorie allievi dominano due protagonisti del Campaccio: al femminile Camilla Bossi (Cantù Atletica), già terza a San Giorgio su Legnano dietro a Battocletti e Zenoni; al maschile esulta Luca Alfieri (Pbm Bovisio Masciago), secondo all’Epifania. La seconda e ultima prova regionale dei Societari di corsa campestre, coincidente con i campionati regionali individuali della specialità, è prevista domenica 7 febbraio in località Badia a Brescia. RISULTATI

MARCHE - Prova inaugurale del Campionato assoluto di società sul percorso intorno allo stadio Italico Conti, adiacente al Palaindoor di Ancona, e valida anche per l’assegnazione dei titoli marchigiani individuali. Nel cross maschile di 10 km, tripletta dell’Atletica Potenza Picena con il successo del keniano Joash Kipruto Koech e secondo posto del campione italiano assoluto di maratona Dario Santoro, premiato quindi con lo scudetto regionale davanti ad Antonello Landi. Si piazza quarto il rientrante Andrea Gargamelli della Sef Stamura Ancona, club organizzatore della manifestazione che si aggiudica la gara femminile di 8 km con la netta affermazione di Elena Schintu. Alle sue spalle la promessa Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata), poi l’altra under 23 Agnese Marucci seguita da Yana Savechko, entrambe della Sef Stamura Ancona. La miglior promessa in campo maschile è invece lo stamurino Samuele Grasselli. Nel cross juniores uomini di 8 km si impone Marco Casuscelli (Atl. Civitanova), argento juniores a squadre negli Europei di corsa in montagna, nei confronti del compagno di squadra Giuseppe Pilello con la terza posizione di Lorenzo Berdini (Sef Stamura Ancona). La gara under 20 femminile sui 6 km vede al comando Azzurra Ilari (Atl. Amatori Osimo): la ragazza di Filottrano, che l’anno scorso ha conquistato il titolo italiano allieve di corsa su strada, precede Rebecca Badioli (Atl. Amatori Osimo) e Sara Berti (Sef Stamura Ancona). Tra gli allievi, primo posto sui 4 km di Simone Barontini (Sef Stamura Ancona), il campione e primatista italiano allievi dei 1000 indoor, con Fabio Ciriaci e Nicola Tobaldi (ambedue portacolori dell’Atl. Avis Macerata) che completano il podio di giornata. La migliore nel cross allieve di 4 km è Alice Principi, dietro di lei Samira Amadel e Laura Coppari per un tris dell’Atletica Avis Macerata. RISULTATI

PIEMONTE - Oltre 1100 gli atleti iscritti nella prima tappa dei Societari assoluti di corsa campestre a San Biagio (CN). Un percorso impegnativo e piuttosto muscolare, con diverse salite e discese, e tre tratti in piano. Riflettori puntati sull’azzurro Pietro Riva (Atl. Alba), medaglia d’argento a squadre under 20 nell’ultima rassegna continentale di cross. Il campione europeo juniores dei 10.000 su pista fa il vuoto nella prova di categoria, tagliando il traguardo in 25:48 al termine di un assolo sugli 8 km che lo vede distaccare di circa un minuto e mezzo Dario De Caro (Cus Torino), positivo anche il terzo posto di Riccardo Rabino (Atl. Saluzzo). Nella prova assoluta sui 10 km al terzo giro Flavio Ponzina (Atl. Piemonte) rompe gli indugi e saluta la compagnia andando via in progressione; gli altri seguono a sfilare con Luca Massimino (Roata Chiusani) che sopravanza Manuel Solavaggione (Pod. Valle Varaita) e tenta di rientrare in scia al leader fermandosi a 8 secondi alla testa. La gara allievi di 5 km decreta vincitore Pietro Arese (Atl. Piemonte), che conferma l’ottimo terzo posto del Campaccio e i progressi tecnici compiuti rispetto allo scorso anno. Seconda piazza per Andrea Grandis (Atl. Susa) a 31 secondi ma capace di sopravanzare in volata Yassin Choury (Vittorio Alfieri Asti). In campo femminile dominio di Gloria Barale (Cus Torino), autrice di una gara in solitaria. Chiude al secondo posto Abera Tarikua Fiseha (Giannone Running Circuit) seguita da Valentina Gemetto (Atl. Saluzzo), al primo anno tra le juniores. Menzione per Alice Di Benedetto (Atl. Canavesana), migliore tra le under 23. Tra le allieve bella gara di Michela Cesarò (Cus Torino), caratterizzata da una corsa facile ed efficace. Alle sue spalle Anna Arnaudo (Dragonero) e Giada Licandro (Atl. Canavesana), entrambe al primo anno di categoria. Nella prova cadetti successi di Assia El Maazi (Runner Team 99) e di Mattia Galliano (Roata Chiusani). Il percorso difficile mette a dura prova questa categoria agonistica, assegnando buoni piazzamenti a chi proviene dalla corsa in montagna ed è dunque abituato alle salite. RISULTATI

SICILIA - Rinviata di una settimana, a domenica 24 gennaio, la prima prova dei campionati regionali di corsa campestre a Basicò (ME) causa allerta meteo.

TOSCANA - Gruppo Podistico Parco Alpi Apuane e Lammari sono prime, sia a livello di squadra che con le rispettive vittorie individuali assolute, nella prima prova dei Societari di cross a Empoli, presso la sede del Parco di Serravalle per l’organizzazione della Toscana Atletica Empoli Nissan. Nella gara maschile di 10 chilometri (con 152 atleti arrivati al traguardo) è doppietta per il Parco Alpi Apuane con lo specialista Stefano Scaini che ha preceduto il marocchino Jilali Jamali, regolato allo sprint dopo un entusiasmante testa a testa. In terza e quarta posizione Davide Ragusa e il leader del Gran Prix Fidal Toscana, Emanuele Fadda, entrambi dell’Atletica Futura. Quinto l’azzurro di corsa in montagna Massimo Mei dell’Atletica Castello. Il Parco Alpi Apuane completa la terzina vincente col sesto posto di Luca Tocco, un gradito ritorno alle competizioni dopo diversi infortuni che lo hanno tenuto lontano dalle gare per anni, e comanda la classifica davanti alla storica avversaria dell’Atletica Futura Figline Valdarno. Come lo scorso anno, sarà la seconda prova sui prati delle mura di Lucca il 7 febbraio a stabilire la società campione regionale. Anche al femminile (in 54 hanno concluso la prova sui 6 km), la vincitrice della gara coincide con la società al primo posto provvisorio della classifica, il Gs Lammari al successo con Claudia Dardini che precede la specialista del triathlon Marta Bernardi (Le Panche Castelquarto), 26enne già nona assoluta alla Firenze Marathon. Sul podio anche Camille Marchese (Cus Pisa), seguono Denise Cavallini (Gs Lammari) e Linda Benigni (Toscana Atl. Empoli Nissan), poi Myriam Grassi (La Galla Pontedera) e la terza classificata del Lammari, Sara Orsi. Tra gli juniores primo posto di Lorenzo Casini (Atl. Firenze Marathon) e Giulia Morelli (Atl. Livorno), nelle gare under 18 di Niccolò Ghinassi (Montepaschi Uisp Atl. Siena) e Giada Romano (Atl. Grosseto Banca della Maremma). RISULTATI

TRENTINO/ALTO ADIGE - Le prove assolute del Cross di Nogaredo, che ha assegnato i titoli regionali individuali e di società per l’organizzazione del Lagarina Crus Team, hanno visto il successo della ventenne Isabel Mattuzzi e al maschile di Peter Lanziner, entrambi della Quercia Trentingrana Rovereto. Nella prova maschile, sulla distanza di 10 km, il 33enne ha avuto la meglio di Markus Ploner (Sterzing Volksbank) e dell’altro vipitenese Daniel Hofer, con Andrea Debiasi (Atletica Trento) ottimo quarto di giornata, mentre più dietro i piazzamenti di Fabrizio Girardelli ed Emanuele Franceschini hanno dato alla Quercia la vittoria di squadra. Di contro una Mattuzzi sempre più vicina alla piena efficienza fisica ha tenuto a bada nella prova femminile le velleità della padrona di casa Federica Scrinzi (Lagarina Crus Team), seconda davanti a Mirella Bergamo (Gs Valsugana Trentino) e alle due aquilotte Francesca Iachemet e Lorenza Beatrici che insieme a Giulia Franchi hanno portato l’Atletica Trento al titolo regionale a squadre. Scendendo tra gli junior, le gare individuali hanno premiato Benedetta Paissan (Atletica Trento) e il sudtirolese Simon Mair (Südtiroler Laufverein) mentre nelle classifiche di società si sono imposti al maschile l’Atletica Valchiese e al femminile le giovani vipitenesi dello Sv Sterzing. La solita implacabile Nadia Battocletti (Atl. Valli di Non e Sole) non si è lasciata invece sfuggire il successo tra le allieve, trainando letteralmente la società nonesa al trionfo anche nella classifica a squadre, pur con lo stesso punteggio della Quercia, superata proprio grazie al miglior piazzamento della figlia d’arte di Cavareno. La gara allievi ha lanciato invece il bolzanino Raphael Joppi (Südtiroler Laufverein), seguito dal pinetano Marco Anesi (al debutto con la maglia della Quercia) e dal fiemmese Rinor Hasani (Usd Cermis); proprio gli under 18 roveretani hanno potuto così festeggiare il titolo regionale. RISULTATI

UMBRIA - Successo per il cross di Foligno che ha assegnato anche i titoli regionali. La manifestazione organizzata dalla Winner Foligno ha visto in azione tanti atleti delle varie categorie che si sono dati battaglia. Nella prova senior femminile vittoria di Laura Biagetti, già qualificata per le finali nazionali di società di Gubbio con la sua squadra, l’Athletic Terni. Senza l’azzurrina Costanza Martinetti, la 25enne di Foligno non ha avuto difficoltà nell’aggiudicarsi la gara di casa distanziando, sui 5 km del percorso, di quasi un minuto e mezzo Vanessa Pieri (20:10 contro 21:28). Titolo promesse a Giulia Renzini, compagna di squadra della Pieri alla Libertas Arcs Cus Perugia. Quindi è stata la volta della categoria senior e junior maschile, al via sugli 8 km. Ed è stato proprio uno junior, anche lui di casa, Alessio Sepe (Winner Foligno) a giungere per primo al traguardo (24:05). Il titolo assoluto è invece andato a Luca Giuliani (Avis Perugia) che ha pagato quasi un minuto (25:01) al più giovane rivale. Fra le promesse successo del mezzofondista Hamza Farisi (Libertas Orvieto). Da segnalare anche la vittoria fra le junior di Aurora Terlevich (Olympic Runners Lama), mentre fra gli allievi si sono imposti Roberto Vestrelli (Winner Foligno) e Leila Ponziani (Csain Perugia). Per quanto riguarda le classifiche per società senior, fra gli uomini è in testa la Winner Foligno, fra le donne l’Olympic Runners Lama. RISULTATI

Luca Cassai

(hanno collaborato Leonardo Bordoni, Carlo Carotenuto, Luca Perenzoni, Pino Pignata, Simone Proietti, Cesare Rizzi, Myriam Scamangas)

Fonte: www.fidal.it

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

GIUGNO
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento