De Luca nella 20km di Rio Maior

È in partenza per il Portogallo Marco De Luca (Fiamme Gialle), atteso sabato 5 aprile nello IAAF World Challenge di marcia di Rio Maior (Portogallo). L’azzurro, quindicesimo nella 50 chilometri agli ultimi Mondiali di Mosca, sarà al via dei 20 chilometri, tre settimane dopo la prova di Lugano e un mese prima di quella in Coppa del Mondo a Taicang (Cina). Tre uscite sui 20km programmate all’inizio della preparazione e nell’ottica di tornare alla distanza prediletta in occasione dei Campionati Europei di Zurigo (Svizzera) dal 12 al 17 agosto. La velocità come chiave per migliorare ancora nella 50 chilometri, per l’azzurro che tra Mondiali ed Europei vanta già tre piazzamenti fra i primi otto.

Il finanziere allenato da Patrizio Parcesepe si presenta in Portogallo in buona condizione ma con gli strascichi di un’infezione intestinale che lo ha condizionato a partire dall'uscita di Lugano. Solo negli ultimi giorni, con la collaborazione dello staff medico federale, sono stati sciolti gli ultimi dubbi: “Considero Rio Maior – spiega De Luca – come una tappa di avvicinamento alla Coppa del Mondo che è l'obiettivo di questa prima parte di stagione. In Portogallo? Da una parte, visti anche i problemi che mi hanno limitato nelle ultime settimane, non mi aspetto crono sensazionali, dall’altra sono un’agonista… una volta indossato il pettorale non posso fare a meno di esaltarmi e dare il massimo”. Il romano ha un primato personale sulla distanza di 1:22:38 risalente al 2010: “A Lugano ho marciato i primi 10km in linea con il mio PB, in particolare i primi 5 sono stati molto buoni. Ma probabilmente cominciavo già ad accusare i primi sintomi dell’influenza che mi avrebbe colpito, e non ho finito come speravo”. Sul lungolago svizzero il finanziere ha chiuso in 1h23:24, crono che gli permette di presentarsi sabato con il miglior tempo stagionale fra gli iscritti. Gli avversari più pericolosi sembrano essere due fra i padroni di casa, ovvero i due gemelli portoghesi João e Sérgio Vieira: João, che è stato quarto nella 20 chilometri iridata di Mosca, ha un personale di 1h20:09. Lo scorso anno a Rio Maior arrivarono, nell’ordine, primo e secondo in 1h21:08 e 1h21:53.

L’Italia ha vinto diverse volte il Gran Premio di marcia di Rio Maior: nel 2004 gli azzurri fecero addirittura doppietta, con Elisabetta Perrone e Alessandro Gandellini a prendersi sia la gara femminile che quella maschile. L’anno successivo fu la volta di Elisa Rigaudo, mentre l’ultimo successo tricolore è quello di Ivano Brugnetti nel 2007. La partenza della 20km maschile è prevista per le 17:45 ora locale, le 18:45 italiane, con il via della gara femminile alle 18:30 italiane. 

a.c.s.

Fonte: www.fidal.it

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

GIUGNO
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento