Frascati: Il Festival del Mezzofondo

  • Italia
  • Lazio

L'esaltazione del correre, la formula dell'estasi delle distanze prolungate su pista, il divertimento della semplicità del confronto tra distanza e cronometro!

Queste sono le giuste definizioni per un evento, forse andato un pò in sordina, ma che ha saputo intrattenere e divertire tutti gli appassionati di mezzofondo che si sono ritrovati a Frascati nel pomeriggio di un caldo 4 luglio, per correre, affrontando le distanze più lunghe di quelle previste in pista, ma soprattutto mettendo sullo stesso piano le categorie giovanili, quelle assolute e quelle master!

Si potrebbe partire da altro nel raccontare questo splendido pomeriggio trascorso, ma questo particolare, in un'epoca di conflitto tra i vari "settori" dell'attività dell'atletica italiana, è saltato non poco agli occhi di chi sente troppo spesso parlare di "disagio". Senza assistere ad alcuna discussione, in un contesto pacato e piacevole, con tutti i vari protagonisti messi nella giusta ribalta e sullo stesso piano, tutti sono tornati a casa soddisfatti ed entusiasti di una bella gara e di una piacevole esperienza.

Così la nuova formula del meeting di Frascati, scissa tra velocità e mezzofondo previste in due diverse giornate, ha preso avvio alle 17 con la prima gara di corsa riservata alla categoria Ragazzi/e (ben 30 atleti di 12/13 anni in gara a luglio), impegnati sulla distanza dei 600m, con un piacevole venticello a rendere più vivibile il già accogliente impianto laziale. Dopo un avvio incerto, bastavano 200m ad Andrea Romani (Centro Ester) per conquistarsi la vittoria e concludere in solitaria in 1'32"61, come anche a Martina Pompei (P.P. Roma 6 Villa Giordani) che chiudeva in 1'41"03.

Seguivano subito dopo i 1000m Cadetti/e (41 in totale), con un atleta di casa, Alessandro Pizziconi (Atl. Frascati), ad imporsi di misura in 1'44"39, mentre al femminile era Martina Bonanni (P.P. Roma 6 Villa Giordani) a chiudere in testa con 3'17"50, precedendo di poco Claudia Talamonti(Runners Ciampino) in 3'18"80.

Prosecuzione quasi naturale del programma orario della manifestazione vedeva la partenza della gara degli 800m assoluti maschili (53 atleti), dalla serie con gli accrediti inferiori per arrivare ai migliori, che vedeva al via un folto gruppo di atleti master, oggettivamente avezzi alle competizioni in pista e capaci di infiammare il clima dei presenti in campo e sugli spalti con incitamenti ed applausi meritati! Al termine della quinta serie la vittoria andava a Daniele Olivieri (Fiamme Gialle Simoni) in 1'54"74, con un ottimo sprint nel finale! Un pò più azzardata (all'apparenza) la gara femminile (26 atlete) guidata nella prima metà da Betsy Torriente Leal (Atl. Acquacetosa), vera e propria lepre di Consuelo Ciotoli che, dopo un 400m percorso in circa 64", chiudeva in 2'13"94 la sua prova.

Due le serie maschili dei 1500m presentatesi al via (34 atleti), con la prima vinta in 4'06"26 da Federico Ubaldi (Tirreno Atletica Civitavecchia), mentre Sara Desideri (Atl. Acquacetosa) primeggiava in 4'48"29 la serie unica femminile (8 atlete).

Addirittura 4 le serie dei 3000m maschili (74 atleti), anche in quest''occasione con i migliori accrediti primi a partire, ma soprattutto con un ritrovato Alessandro D'Ascoli (Aereonautica Militare) capace di prendere da subito il proprio ritmo e lasciarsi alle spalle tutti gli altri atleti in gara, concludendo la propria prova con un discreto 8'30"92. Serie unica per la gara di pari distanza in rosa (16 atlete), guidata dal primo metro da Antonella Faiola (Running Club Futura Roma) e seguita a pochi metri da Silvia Scarpetta (Centro Ester Napoli), con la prima capace di un'ottima progressione e tenuta utili a fermare il cronometro in 10'17"75.

Praticamente in notturna la gara dei 5000m, suddivisa in serie per accredito e non per genere, con 51 partenti suddivisi in 2 gruppi: conquistano entrambe nella prima serie la vittoria Said Douirmi (Atl. Colosseo 2000) in 15'22"80 e Elisa Cesari (Esercito Sport & Giovani) in 17'03"72, dopo il ritiro di Laila Soufyane (Esercito) capace di correre a soli 20" di distanza dalla testa della corsa maschile sino al 3°km di gara!

A completamento del programma tecnico di corsa da notare l'inserimento della staffetta del miglio, con la 4x400m della ACSI Campidoglio Palatino fallire il minimo per gli italiani di Bressanone di soli 2 decimi di secondo (3'20"70), seguiti dai portacolori della Runnig Futura Roma machili (3'36"42) e femminili (4'16"49); per quanto concerne i concorsi di contorno vittorie nell'alto Ragazzi/e per Marco Cicchetti (Atl. Tiburtina - 1,52m) e per Giulia Poeti (Atl. Ceccchina Al.Pa. - 1,43m), nel triplo della categoria Cadetti/e primo posto per Gabriele Bucciolini (Lib. Atl. Castelgandolgo Albano - 11,82m) e per Giullia Calabrò (Giovanni Scavo 2000 Atletica - 10,26m), mentre in quello Assoluti/e gara solitaria per Alessio Mangano (Ca.Ri.Ri - 12,72m) e vittoria per Lara Carnevale (Lazio Atletica Leggera - 11,80m).

Un lungo pomeriggio quindi, intenso e mai monotono, vissuto in un contesto di piena armonia tra le varie componenti presenti (giudici, atleti, tecnici, spettatori, dirigenti, ecc...), ottimamente organizzato dal Comitato Regionale della FIDAL Roma Sud e capace di dare spunto a tante idee per il futuro di questo sport che sempre più dimostra il bisogno e la necessità di novità, cambiamenti e "restyling" semplici, ma funzionali!

 

E' possibile consultare tutti i risultati ufficiali sul seguente link

Per ulteriori informazioni e notizie www.fidalromasud.it

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

SETTEMBRE
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento