Howe 20.60 e Alloh 11.29 nel vento

  • Castiglione della Pescaia (GR)

È il vento il grande protagonista del Meeting di Castiglione della Pescaia (GR). Soffia forte alle spalle degli sprinter, che fanno segnare crono di rilievo ma evidentemente inficiati dal dato dell’anemometro. Andrew Howe (Aeronautica),nel primo 200 metri della stagione, gareggia con alle spalle una raffica da +3.2. Il reatino, che alla Maremma è legato dai due ori vinti a Grosseto ai mondiali Juniores nel 2004 e che su questa distanza il 5 giugno prossimo parteciperà al Golden Gala Pietro Mennea, ferma i cronometri a 20.60. Al secondo posto c’è l’under 23 Luca Valbonesi (Imola Sacmi Avis) con 21.45 e al terzo Matteo Moscetti (Fiamme Gialle) con 21.49.  Nei 100 femminili Audrey Alloh (Fiamme Azzurre) corre in 11.29, ma la folata alle spalle è di ben +4,6 m/s. La toscana comunque si impone in una sfida di rilievo in chiave azzurra, con Irene Siragusa (Atletica 2005) seconda in 11.36, Jessica Paoletta (Esercito) terza in 11.43 e la Forestale Gloria Hooper quarta in 11.47. Al maschile vince lo junior Luca Cassano (Firenze Marathon) in 10.46 (+2.8) davanti al coetaneo Marco Gianantoni (Virtus Emilsider) a 10.51.

Passando al mezzofondo, il meeting maremmano organizzato dall'ex azzurra degli 800 Elisabetta Artuso porta al nuovo limite personale Federica Del Buono che corre i 1500 in 4:13.26, nonostante le condizioni meteo non perfette. La vicentina, appena diciannovenne, all’esordio il 13 aprile aveva già corso i 1500 in 4:16.95 per poi prendersi la MPI under23 nei 3000 il 18 maggio a Gavardo in 9:01.38 (togliendo il limite a Roberta Brunet).

Sui 5000 il grossetano Stefano La Rosa approfitta per qualche chilometro del traino di Paul Kipchumba (Libertas Orvieto), ma da metà gara si trova solo sino al 13:59.51 finale. Dalla pedana del giavellotto arriva il 72,28 di Antonio Fent (Carabinieri), mentre fa segnare 72,36 Marco Lingua (Fiamme Gialle) nel martello. Vince il lungo, che registra il ritorno in pedana della giovane Anastassia Angioi (Forestale), la maltese Rebecca Camilleri (Bracco) in 6,12 (-0.5) davanti ad Anna Visibelli (Firenze Marathon) a 6,05 (+1.0). 

DERKACH 13,56 NEL  TRIPLO A LATINA – È atterrata a 13,56 (+1,6) nel salto triplo Dariya Derkach (Aeronautica), impegnata oggi a Latina. La vicecampionessa europea under23 della specialità, che sta testando alcune modifiche alla rincorsa, ha ottenuto la misura al quinto salto dopo quattro nulli. La ventunenne, che ha un primato personale di 13,92, migliora così il 13,51 siglato a febbraio in occasione dei Tricolore indoor. 

ROMA, VISCA 51,87 NEL GIAVELLOTTO CADETTE - A Roma la Cadetta Carolina Visca ha lanciato il giavellotto a 51,87. La misura della portacolori delle Fiamme Gialle Simoni – che compirà 14 anni sabato prossimo – perfeziona la miglior prestazione italiana della categoria con l’attrezzo da 400 grammi (precedente 51,79 Roberta Molardi, Roma 11-10-08). 

a.c.s.

Fonte: www.fidal.it

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

APRILE
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento