Il week-end di corsa tra strada e montagna

  • Italia
  • Piemonte
  • Lombardia
  • Liguria
  • Marche
  • Campania

A seguire i risultati delle mezze maratone che si sono disputate sul territorio delle nostra meravigliosa Penisola. Da Nord a Sud, paesaggi diversi, mentalità differenti ... ma si corre ... tutti insieme di corsa!

Migliaia di runners hanno affollato le strade di tutta Italia per gli eventi previsti dal calendario in questo week-end. Nella VIII Mezza Maratona di Genova, prova internazionale sui 21,097 km, vittoria e record della manifestazione con 1h03:33 per il keniano Philemon Kipchumba Kisang (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) che ha sconfitto i marocchini Ahmed Nasef (N.Atl. Fanfulla Lodigiana/1h03:35) e Issam Zaid (Pol. Rocco Scotellaro Matera/1h03:43). Tra le donne, prima la ruandese Claudette Mukasakindi (Atletica 2005) con 1h15:06 davanti a Elisa Stefani (N.Atl. Fanfulla Lodigiana/1h15:13) e Marcella Mancini (Runner Team 99 Volpiano/1h19:24).

In Sardegna, per la V Mezza Maratona della Ceramica “Città di Assemini” (CA), affermazione del ruandese Sylvain Rukundo (Sport Club Catania/1h04:31) che ha preceduto il keniano Daniel Kipkirui Ngeno (1h08:13) e Daniele Troia (1h11:28), entrambi del Running Club Futura. Prima donna al traguardo la keniana Divina Jepkosgei (Running Club Futura) in 1h15:21 su Claudia Pinna (Cus Cagliari/1h15:42) e la ruandese Angeline Nyiransabimana (Us Quercia Trentingrana/1h20:31). Alla III Conero Running di Numana (AN) si ripete il keniano Solomon Kirwa Yego (La Fratellanza 1874 Modena) in 1h07:20 per battere il carabiniere Denis Curzi (1h07:49) e Alessandro Carloni (Atl. Recanati/1h11:25). Successo al femminile per Laura Giordano (Atl. Silca Conegliano/1h21:00). 

La città di Napoli ha accolto la XV Neapolis Half Marathon, con un podio interamente marocchino tra gli uomini: Younes Zitouni (Podistica Il Laghetto) ha vinto in 1h07:20 sul compagno di squadra Abdelkebir Lamachi (1h07:25), terzo Mohamed Hajjy (Atl. Castenaso Celtic Druid/1h07:48). L’atleta di casa Martina Rocco (Running Club Futura/1h21:22) ha conquistato la prova femminile superando la marocchina Siham Laaraichi (Cus Parma/1h23:26).

Si correva poi su distanze diverse, in altre due gare internazionali: alla II Sarnico-Lovere (BG), lunga 26 km, vittoria del marocchino Lahcen Mokraji (Daini Carate Brianza) in 1h17:40 davanti all’ex tricolore di maratona Migidio Bourifa (Atl. Valle Brembana/1h17:46) e al keniano Michael Kasis Chemchir (Atl. Brescia 1950 Ispa Group/1h18:02). Successo africano anche nella prova femminile, con Emily Perpetua Chepkorir (Atl. Insieme New Foods/1h29:12) su Eliana Patelli (Atl. Valle Brembana/1h29:28) e terza la marocchina Khadija Arafi (Gruppo Città di Genova/1h32:26). Record di partecipazione con oltre 7300 podisti alla X Tutta Dritta di Torino, 10 km interamente in rettilineo con partenza da piazza San Carlo e arrivo alla Palazzina di Caccia di Stupinigi. In campo maschile il più veloce di tutti è stato il ruandese Jean Baptiste Simukeka, specialista della corsa in montagna, che ha condotto la gara in testa fin dai primi chilometri. 

Il portacolori dell’Orecchiella Garfagnana ha vinto con il tempo di 30:21, davanti a Giovanni Gualdi (Fiamme Gialle), favorito della vigilia; il campione italiano in carica di maratona si è dovuto accontentare del secondo posto con 30:40. Terza posizione per il marocchino Abdelhadi Laaouina (Atl. Susa/30:49). Fra le donne si è trattato di una gara a senso unico. Fatna Maraoui (Esercito) è salita sul gradino più alto del podio con il tempo di 33:41. Dietro di lei Monica Cibin (Atl. Saluzzo) che ha fermato il cronometro in 37:17, davanti a Laura Biagetti (Cus Pro Patria Milano/37:29).

MONTAGNA - Sabato 21 aprile a Leffe (BG) si è disputato il IX Trofeo Valli Bergamasche, gara di corsa in montagna a staffetta maschile e individuale femminile su tracciato di 8,2 km. Tra gli uomini i padroni di casa dell’Atletica Valli Bergamasche hanno ripetuto il successo dello scorso anno, con Massimiliano Zanaboni, Xavier Chevrier e Andrea Regazzoni, per un crono totale di 1h37:29. Secondo posto all’Orecchiella Garfagnana (1h37:48), staccata di 19 secondi dopo aver iniziato in testa la frazione centrale (cambio tra Gabriele Abate e Paolo Gallo), e nonostante la parziale rimonta del ruandese Jean-Baptiste Simukeka in quella successiva. Sul terzo gradino del podio il Gs Orobie (1h40:06) con Francesco Della Torre, Riccardo Faverio e Alex Baldaccini. Il miglior crono di giornata lo realizza Bernard Dematteis (Esercito) nella prima frazione in 30:47, davanti a Gabriele Abate (31:00) e al forestale Marco De Gasperi (31:13). La prova femminile va all’altoatesina Renate Rungger (Forestale), 37:37 in solitaria sulla compagna di club Maria Grazia Roberti (38:25) e Maura Trotti (Csi Morbegno/39:03).


Fonte: Ufficio Stampa FIDAL

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

AGOSTO
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento