Intervista doppia a Vincenzo Vigliotti ed Alessandro Papa

  • Lazio
  • Campania

Attenti a quei due!

L’ATLETA E L’ALLENATORE

Rubrica a cura di De...Ca

Intervista doppia a
VINCENZO VIGLIOTTI ed ALESSANDRO PAPA

A pochi giorni dalla rinnovata conquista del titolo italiano individuale di prove multiple indoor juniores, Atleticaleggera.org ha deciso di puntare i riflettori su un altro grande giovane talento in continua crescita dell’atletica italiana: Vincenzo Vigliotti.
Per conoscere meglio la persona e la sua attività quotidiana, abbiamo deciso di inaugurare una nuova tipologia di confronto che, passo dopo passo, in stile “Intervista doppia”, affiancherà alle risposte dell’atleta anche quelle del suo tecnico, in questo caso: Alessandro Papa, Consigliere Regionale della FIDAL Campania.
Ecco a voi qualche secco rimpallo tra “quei due”…!

Ciao Vincenzo/Alessandro, avete portato a casa il primo titolo italiano assegnato nel 2013, il vostro terzo titolo italiano di prove multiple. Complimenti!

Ora sdoppiatevi per AtleticaLeggera.org!...

Quanto ci speravi alla vigilia, da uno a dieci?
Vincenzo: 9
Alessandro: 8

Chi ti ha detto che potevate farcela?
Vincenzo: Il campo.
Alessandro: Io.

E tu ci hai creduto?
Vincenzo: No.
Alessandro: Credo sempre in quello che faccio.

Come hai vissuto le fasi della due giorni di gara? Traduci in stati emotivi (tensione/adrenalina/ansia/carica esplosiva…)!
Vincenzo: Beh… inizialmente nella prima gara la tensione era alta, gara dopo gara l’adrenalina aumentava e la carica era quella giusta!
Alessandro: Tensione (e diarrea)…

Le ultime parole scambiate prima dell’inizio della gara?
Vincenzo: Alessandro: “Mi raccomando concentrato sui blocchi”. Io: “sì, certo… ahahah!”
Alessandro: “Vincè… sono gli altri che devono preoccuparsi di tè!”

Il momento più "critico" della gara?
Vincenzo: Di momenti critici fortunatamente non ne ho avuti... solo durante l’asta ho iniziato a sentire un bell’affaticamento al polpaccio destro.
Alessandro: Strano ma l’ultima i 1000… con quel polpaccio malandato non sapevo cosa poteva succedere!

Quando hai capito che ce l'avevate fatta?
Vincenzo: Per il titolo dopo la seconda gara, per il record è stata dura ma dopo il grande personale sull’asta, se non facevo il record tornavo a casa a piedi
Alessandro: All’arrivo dei 1000… ahahahah!!!

Cosa vi siete detti quando ce l’avete fatta (testuali parole!)?
Vincenzo: Beh inizialmente la gioia ha sostituito le parole, poi ci siamo guardati e senza dire niente ci siamo detti tutto…
Alessandro: “Puozz iettà u veleno……me fatt morì…….”

A chi dedichi questo titolo?
Vincenzo: A tutti quelli che mi sono vicini e hanno sempre creduto in me, a Vincenzo Guida che mi ha permesso da 4 anni di praticare questo sport, alla mia famiglia che per la prima volta era li a sostenermi… il record invece lo dedico al mio “piccolo” allenatore Alessandro!
Alessandro: A noi due… per tutti i sacrifici fatti e…….(meglio non andare oltre!)

Differenze tra il primo titolo di Prove Multiple outdoor allievi, quello dello scorso anno indoor Juniores e quello di quest'anno? Quale conta di più?
Vincenzo: Il titolo più bello è stato il primo, si dice che nulla deve essere inaspettato, si deve invece sperare qualsiasi cosa, ma quello è stato veramente una forte emozione accompagnata con il minimo per i mondiali. Quello dello scorso anno per me è stato solo la conferma delle mie potenzialità. Quello che conta di più è sicuramente quello più recente con il record italiano.
Alessandro: Il primo bellissimo che gli ha permesso di andare ai Mondiali… ma quest’ultimo ha fatto capire che Vincenzo ha delle qualità MOSTRUOSE!

Un gesto scaramantico o un oggetto che ti porti dietro in queste occasioni!
Vincenzo: Non sono una persona superstiziosa, penso che la superstizione sia la religione degli spiriti deboli, però col tempo ho imparato ad usare le mani… ma non dico per  fare cosa… ahah!
Alessandro: 1 centesimo nella tasca sinistra e un corno che mi hanno regalato (negli slip)!

La specialità che ami meno?
Vincenzo: Salto con l’asta e giavellotto.
Alessandro: Giavellotto.

Come si sono incontrati un ex marciatore beneventano ed un ex calciatore di San Felice a Cancello (CE)?
Vincenzo: Facendo delle gare con la scuola. Vincenzo e Rosa Guida mi hanno notato e mi hanno trascinato, dopo alcune incertezze, al campo CONI di Benevento!
Alessandro: Colpa di VINCENZO GUIDA!

A parte gli allenamenti vi incontrate per…
Vincenzo: Oltre alla routine degli allenamenti ci capita di vederci, infatti abbiamo un bellissimo rapporto che va oltre lo sport!
Alessandro: Mangiare…..e prossimamente riposarsi (TERME)!

Il più grande pregio dell’altro (sportivo e non)?
Vincenzo: Non si accontenta mai, pensa che mi ha detto bravo una massimo due volte!
Alessandro: Disciplinato -  educato.

Il più grande difetto dell’altro (sportivo e non)?
Vincenzo: Dimentica quasi tutto, ha la capacità di non ricordare visti i suoi tanti impegni!
Alessandro: E’ juventino!

La frase che l’altro ti ripete più spesso durante gli allenamenti?
Vincenzo: Vai !!!
Alessandro: E’ da vedere!!

E tu gli rispondi…
Vincenzo: Sono stanco
Alessandro: Zitto e fai…….!!!

Dì all'altro la cosa che più lo infastidisce!
Vincenzo: “Non ce la faccio perché ho mangiato troppo!”
Alessandro: “Abbassa sto sedere… più giù... ahahahahah…” lui capirà!

Un breve episodio divertente vissuto assieme da condividere con noi!
Vincenzo: Mancavano 10 minuti alla partenza dei 60 m, Io: “Alessà ho dimenticato il completino in hotel”. Alessandro: “Ma dove ce l’hai la testa? In 10 minuti era lì con il completino”…
Alessandro: Quando disse… “Che siano parole e non fatti”… GRANDE!!

Il ricordo più bello di sempre!
Vincenzo: Ce ne sono tanti, impossibile definirne uno.
Alessandro: Tanti. Non riesco a scegliere…

Il momento sportivo vissuto assieme più emozionante di tutti?
Vincenzo: Sicuramente questo primato italiano.
Alessandro: L’attesa dei risultati a BRESSANONE (titolo allievo), primo con solo 3 punti dal secondo e Minimo per i mondiali per 10 punti… quell’abbraccio tra di noi è per me indimenticabile! Ma soprattutto pieno di significato.

A cosa non rinunceresti mai?
Vincenzo: Al cibo, allo sport… e alla vita!
Alessandro: Viaggiare e la parmigiana di melenzane.

Dai una definizione di atletica a modo tuo!
Vincenzo: L’atletica è per chi la ama, non per chi aspira ad interessi.
Alessandro: Libertà.

Quanto conta il sacrificio in quello che fai?
Vincenzo: Il sacrificio in questo sport è tutto. Puoi essere anche un talento e una forza della natura, ma se non ti alleni non vai da nessuna parte.
Alessandro: Molto...

Cosa ti dà la carica?
Vincenzo: La musica e il desiderio di emergere.
Alessandro: La PASSIONE  e sottolineo la PASSIONE!

L’ultimo film che ti ha colpito?
Vincenzo: “Come un delfino” di Raoul Bova, perché insegna che nella vita e nello sport vince chi non molla mai
Alessandro: “The millionaire”

Dopo quest'ultimo titolo italiano, dove vuoi che ti porti la strada del 2013?
Vincenzo: Il 2013 per me è un anno molto importante, ho iniziato con il piede giusto, ma ho dimenticato già tutto. Il 2012 è stato un anno sfortunato per me, ho ancora tanta rabbia, appena sarà necessario la tirerò fuori… e poi come dico sempre, chi vivrà vedrà!
Alessandro: Boh!!

Da quest'anno il trasferimento sportivo nel Lazio andando in forza alla Ca.Ri.Ri.: obiettivo Rieti 2013?
Vincenzo: Sicuramente i Campionati europei sono l’obiettivo di quest’anno, ma io non sono uno che parla tanto, preferisco parlare sul campo!
Alessandro: Non solo.

Ti va di lasciare un link ai nostri lettori (mettici quello che vuoi: una gara, una canzone, un video…)!
Vincenzo: Link Frase
Alessandro: Link Video

Salutateci a modo vostro!
Vincenzo: Vi saluto, a presto. Vincenzo!
Alessandro: ARRENDETEVI………siete circondati….ahahahahahah…..CIAO!!

Un ringraziamento a Vincenzo Vigliotti ed Alessandro Papa per la loro disponibilità e per l'ironia che ci hanno regalato, rinnovando loro i complimenti di tutta la Redazione di AtleticaLeggera.org per quanto ottenuto e augurandogli i migliori risultati per la lunga e promettente strada che sportivamente li attende!

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

OTTOBRE
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento