La Bracco Milano Celebra a Palazzo Cusani un Grande 2013

  • Lombardia
  • Milano

di Giuliana Cassani/Cesare Rizzi

Mattinata di festa per la Bracco Atletica. La società milanese presieduta da Franco Angelotti ha celebrato stamane a Palazzo Cusani in via Brera a Milano la propria stagione 2013, davanti agli occhi di Raffaella Lorenzut in rappresentanza del Gruppo Bracco e delle più alte cariche dello sport lombardo e non solo: tra loro il ministro della Difesa Mario Mauro, il Generale dell’Esercito Antonio Pennino, l’assessore regionale allo Sport Antonio Rossi, il presidente del CONI regionale Pierluigi Marzorati e la presidentessa del Comitato lombardo FIDAL Grazia Vanni. Presente anche il noto fotografo dell’atletica Giancarlo Colombo.
In primis sono stati celebrati attraverso parole e immagini i risultati “top” di questa stagione: gli scudetti indoor (“combinata” e Under 23) e nel cross (“combinata” e Juniores), le maglie azzurre di Annalisa Spadotto Scott, Virginia Abate, Sara Galimberti, Flavia Battaglia, Laura Gamba, Marta Maffioletti, Maria Moro e Chiara Vitobello ma anche l’udienza da Papa Francesco dello scorso 13 novembre (NELLA FOTO).
È stato consegnato un riconoscimento a Barbara Lah, due volte finalista mondiale nel triplo ritiratasi a fine settembre in occasione della finale Oro dei Societari Assoluti: la capitana uscente nel proprio emozionato discorso ha ringraziato Anselmo Di Michele. Nel ruolo di capitana della squadra Assoluta si insedia ora Sara Balduchelli, presentata dallo speaker Fabio Sordano (in regia Cristiana Casali con i filmati di Martina Fugazza) assieme alle altre capitane Simona Bosco (Allieve), Debora Varrone (Juniores) e Flavia Battaglia (Promesse).  In rappresentanza della formazione Cadette è stata intervistata Martina Fiorillo, figlia di Vincenzo, tecnico della marcia.
A sfilare sul palco delle premiazioni anche due intere squadre: le Allieve (premiate da Marzorati) e la formazione Assoluta, composta da Giulia Alberti, Sara Balduchelli, Giulia Bossi, Roberta Colombo, Sibilla Di Vincenzo, Martina Fugazza, Tania Oberti, Giulia Paccagnan, Ginevra Squassabia e Paola Testa, con quest’ultima che ha ricevuto anche un riconoscimento per la propria attività nel cross.
Davide Sedini ha colto l’occasione per presentare il progetto “Giovani&Sport”, a proporre novità nella continuità di quanto proposto già da Bracco nel 2013 ponendo sempre l’accento sul binomio studio-sport.
La festa è stata l’occasione anche per un avvicendamento nel ruolo di direttore sportivo (il direttore tecnico resta Aldo Maggi): Elena Sordelli cede infatti il posto a Renzo Fugazza e tornerà al Geas. «Ho vissuto tante stagioni tra Snam, Camelot e ora Bracco, non è stata una decisione a cuor leggero, ma l’ho presa per mantenere una promessa fatta a mio marito Massimo Vanzillotta» le parole di un’emozionata Elena.
Il 2013 delle “big” della Bracco non è comunque ancora finito: Sara Galimberti e Virginia Abate domenica prossima saranno infatti della partita con la maglia azzurra agli europei di cross a Belgrado nella categoria Under 23.

Le principali dichiarazioni
Mario Mauro: «Far sopravvivere un club non militare pareva un’impresa impossibile: ne è scaturita una realtà di successo grazie anche al contributo delle famiglie. Il progetto-Bracco è soprattutto educativo. Ricordo nel frattempo poi un’importante novità per lo sport paralimpico: Coni e forze armate hanno creato una struttura che si occuperà di condurre verso lo sport anche coloro che hanno subìto gravi ferite e menomazioni sui fronti di guerra».
Raffaella Lorenzut: «Lo sport per Bracco è un momento fondamentale, non solo sul piano strettamente agonistico ma anche da quello educativo. Il mio grazie va a genitori, dirigenti ma soprattutto ai tecnici».
Pierluigi Marzorati: «Come mi ha intristito vedere nove giocatori stranieri nella formazione del Cantù nel basket, così mi fa piacere premiare una squadra prodotta in casa come la Bracco nella categoria Allieve. Apprezzo molto poi come la società abbia a cuore il fatto che “ottime atlete” siano anche sinonimo di “ottime studentesse”».
Grazia Vanni: «Ho visto crescere molte di queste ragazze negli anni da fiduciario tecnico regionale: la Bracco sta facendo un ottimo lavoro, tant’è che i suoi sono colori sociali che tutti conoscono. Un ringraziamento va a tutte le figure della società: atlete, ma anche allenatori, dirigenti e genitori».

Fonte: www.fidal-lombardia.it

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

DICEMBRE
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento