La Parola al Presidente: SPECIALE LIGURIA

  • Liguria

La Parola al Presidente:
SPECIALE LIGURIA

“I tuoi compagni di squadra sono amici per sempre!”
Intervista al Presidente Bruno Michieli per AtleticaLeggera.org

A cura di Dea Cucciniello

Un  passato da specialista dei 400 ostacoli di livello nazionale, una vita da commercialista votato all’atletica e un gran ritorno (dopo l’esperienza del ’92), con un secondo mandato, alla conduzione del Comitato regionale Fidal ligure. Bruno Michieli ha accettato di raccontarci il suo interessante spaccato regionale. L’invito del Presidente a tutti gli appassionati è per il Meeting Arcobaleno a Celle Ligure, di livello interazionale, e ai Campionati Regionali che quest’anno si terranno in semi notturna! 


Da novembre si è aperta una nuova avventura personale e professionale, come la sta vivendo, Presidente?

Considerato che avevo già avuto la stessa esperienza nel lontano 1992 devo dire che adesso ho trovato le persone giuste con la volontà di operare per il bene nel movimento.

Quando si è insediato ha lodato il lavoro del suo predecessore, Boretti, aggiungendo “Peccato che sia stato lasciato solo”, alludendo al lavoro dei suoi consiglieri. Cosa è cambiato in tal senso con il suo apporto? Come lavora ad un più serrato coinvolgimento del Consiglio?

La prima cosa che ho chiesto ai candidati consiglieri era la loro disponibilità ad impegnarsi nei vari settori e, memore dell’esperienza del presidente Boretti, ho accettato solo dopo il loro impegno. Devo dire che sono soddisfatto dei primi mesi, ogni consigliere si è calato nella parte e sta agendo in autonomia e in collaborazione con gli altri consiglieri.

Veniamo ai rapporti, spesso discussi, con i vari Enti di Promozione Sportiva (EE.PP.SS.) riconosciuti dal CONI e convenzionati con la FIDAL, soprattutto nell'ambito delle manifestazioni su strada. Può delinearci il quadro cui lei assiste? Ci sono particolari accordi o protocolli d'intesa locali siglati al fine di collaborare con i responsabili e le realtà territoriali?

Argomento molto difficile da trattare. Abbiamo già avuto un primo  incontro per cercare di coordinare le attività; penso che dalla prossima stagione saremo pronti ad organizzare un calendario comune, purtroppo per il 2013 era già tutto fatto in quanto gli enti si muovono in anticipo. Siamo già d’accordo che nel mese di ottobre inizieremo a lavorare insieme.

Anche la Liguria sta subendo l'esodo dei tesserati FIDAL verso i vari Enti?

A quanto mi risulta direi di no.

Tenuto conto del taglio ai fondi CONI da redistribuire alle Federazioni, la gestione economica dei Comitati si è fatta minuziosa e spesso decisiva: cosa si trova a fronteggiare la sua regione? Esistono partnership tra il Comitato Regionale ed aziende private locali o di stampo nazionale?

Devo ringraziare il presidente Paolo Boretti che nel precedente mandato ha razionalizzato i costi in modo eccellente, ovvio come tutti gli enti debbano far fronte a una diminuzione delle risorse. Stiamo provando a cercare collaborazioni con società private regionali per trovare nuove risorse.

Un commercialista che si trova a dover “fare i conti” con il bilancio della Federazione. Quale stato di salute ha potuto riscontrare e che margine di miglioramento?

Come accennavo, la salute dei conti del comitato è buona e già ampiamente razionalizzata dal precedente consiglio. Ovvio non navighiamo nell’oro ma cercheremo di utilizzare le risorse al meglio privilegiando l’attività: raduni, rappresentative e corsi di formazione.

Sentiamo spesso parlare di polemiche riguardanti l’impiantistica. Come si profila per lei il rapporto con le istituzioni?

Proviamo a dialogare con la nuova giunta comunale soprattutto per il problema pista indoor che al momento non sembra avere soluzione. È un delitto lasciare una pista che è stata utilizzata per i campionati europei a Genova e Torino a deteriorarsi nei magazzini della fiera.

Come si lavora a colmare l’eredità del Palasport della Fiera che faceva di Genova una grande capitale dell’atletica italiana? Ci sono progetti in cantiere?

Progetti no, pensieri e idee tante. Vediamo come si potranno sviluppare. Come sempre è una mission impossible senza risorse e per la pista indoor ne servono molte. Proveremo a ripercorrere la strada del palasport.

L’altra questione annosa riguarda gli sponsor e il magnetismo debole dell’atletica in tal senso. Potranno esistere, a suo avviso, manovre di rivalutazione mediatica delle nostre discipline?

Questa è una bella sfida da affrontare, servono persone nuove con nuove idee, se qualcuno è disponibile ad aiutarci in tal senso sarà il benvenuto!

Ricorderà la circolare diramata lo scorso anno in merito alla possibilità di veto della Federazione Nazionale sugli accordi regionali con marchi privati, cosa ne ha pensato?

Non bisogna perdere di vista che siamo un’unica entità, non esiste la Fidal nazionale e .. gli altri. Quindi le decisioni prese a livello regionale non devono essere in contrasto con la federazione. Mi sembra corretto.

Come descriverebbe la qualità dell’informazione sportiva dedicata all’atletica nel nostro paese?

Lo spazio riservato è molto piccolo ma fortunatamente di qualità. Certo sarebbe interessante ampliare la comunicazione.

Veniamo alle Associazioni Sportive Dilettantistiche: ci sono dinamiche o situazioni peculiari nella realtà ligure? C’è un’associazione che si è particolarmente distinta per l’impegno profuso?

Non mi sento di dire che una ha lavorato meglio della altre. Tutte nel loro contesto danno il massimo, le persone che s’impegnano lo fanno utilizzando al meglio il loro tempo libero e sono grato per quello che fanno; senza le associazioni e senza i loro dirigenti e tecnici l’atletica non esisterebbe.

Uno dei settori in cui ha detto di voler intervenire riguarda la questione dei giudici di gara. Necessità di rinnovamento? Come?

È un problema a livello nazionale vorremmo “ringiovanire” il settore reclutando nuovi giudici. Ho nel programma un progetto interessante che sarà sviluppato nei prossimi mesi.

Ha additato la crescita professionale e agonistica della regione anche nella necessità di uno “scambio di esperienze”, come intende muoversi in questa direzione?

Sì, mi piacerebbe creare una rete tecnica con le altre regioni per migliorare il livello e far crescere i nostri tecnici.

Sappiamo che l’atletica ha un’anima che non può prescindere da prestazioni metriche o cronometriche: c'è qualche primato regionale (eventualmente anche di pregio nazionale) cui oltre l'emozione è connesso anche qualche ricordo particolare o insolito?

Le posso dire della mia esperienza, per me è stato molto emozionante battere un record regionale che durava da tanti anni e che ci siamo contesi con altri atleti battendolo più volte in pochi anni.

A quali eventi della sua splendida terra desidera invitare il pubblico di AtleticaLeggera.org? Al Meeting Arcobaleno a Celle Ligure, di livello interazionale, e ai Campionati Regionali che quest’anno organizzeremo in semi notturna!  Nel nostro sito poi ci sono tutte le gare regionali…

Lei è presidente dell’Associazione culturale Il Quadrifoglio, ci spiega di cosa si tratta?
È un’associazione che ha come scopo diffondere la cultura sportiva, in particolare dell’atletica. Lo scorso anno abbiamo organizzato tre eventi che hanno avuto successo legati a vari aspetti tecnici. L’obiettivo è dare un contributo alla formazione tecnica invitando relatori di livello nazionale nelle varie specialità. In ogni caso l’associazione è aperta a altre iniziative e colgo l’occasione per invitare chi ha voglia di impegnarsi a collaborare e entrare nell’organizzazione.

Un  passato da specialista dei 400 ostacoli di livello nazionale, come guarda oggi a quello spaccato della sua vita?
Bello, bellissimo!! Sono esperienze che rimangono sempre vive e che apprezzi sempre più con il passare degli anni.

Chiudiamo, allora, se ne ha piacere, proprio con la condivisione di un ricordo della sua gioventù agonistica!
Devo dire che i ricordi sono legati alle trasferte con i miei compagni di squadra, tutti in tensione per le gare ma tutti pronti a sostenerci e a divertirci. I tuoi compagni di squadra, di allenamento sono amici per sempre, anche se ci si incontra dopo venti anni è come se ci fossimo visti il giorno prima.

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

OTTOBRE
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento