Magnani ''A caccia di conferme''

Sopot, sobborgo di Danzica, Polonia. Mancano poche ore al via dei Campionati del Mondo indoor. Massimo Magnani, il Direttore tecnico organizzativo delle squadre nazionali, riflette su limiti e possibilità della formazione azzurra. “E’ una squadra certamente ridotta nei numeri – racconta Magnani –, ma non nella qualità. Gli atleti che sono arrivati al Mondiale, anche alla luce delle iscrizioni definitive, hanno le carte in regola per essere competitivi. Ragiono soprattutto su un fatto: sono trascorse poco meno di due settimane dagli Assoluti di Ancona, e considerato che diversi di questi ragazzi si sono presentati alla rassegna tricolore in netta crescita, credo che in questo weekend possano anche migliorarsi”.

Le punte sono facilmente individuabili.

“Fassinotti è l’uomo di primo piano della nostra atletica nei primi mesi del 2014. E’ qui soprattutto per confermare la sua crescita, i tanti risultati di livello internazionale che ha collezionato quest’anno, fino al record italiano di 2,34. E’ maturato moltissimo, e non solo sul piano tecnico. Il suo allenatore, Fuzz Ahmed, uomo di notevole competenza ed esperienza, ha impostato fin dall’inizio un lavoro di prospettiva, che porterà i suoi frutti sul lungo periodo: normale che i primi risultati di Marco arrivino adesso, dopo un anno dal trasferimento a Birmingham. A Sopot mi interessa vedere soprattutto come affronterà il confronto con i migliori, in quella che è diventata, a forza di misure sensazionali, la gara più importante di questa manifestazione”.

Paolo Dal Molin può ambire ad un piazzamento importante nei 60hs?

“E’ arrivato a Sopot più o meno nelle stesse condizioni dello scorso anno a Goteborg, quando ha conquistato l’argento europeo con il primato italiano, portato a 7.51. Ha qualche problema tecnico in più, legato al fatto di essere partito più tardi nella preparazione. Ma è un grande agonista, può fare bene. Così come sono convinto che possa confermarsi ad altissimo livello anche Margherita Magnani: quest’inverno ha fatto un bel salto di qualità, sia a livello cronometrico sia a livello agonistico. E può coltivare ambizioni da finale anche Chiara Rosa nel getto del peso: è in crescendo di condizione, e il suo talento non si discute”.

Dal gruppo velocità-ostacoli, Dal Molin a parte, cosa è lecito attendersi?

“Direi che tutti loro possono aspirare alla semifinale, oltre ad un progresso sul piano cronometrico. La Pennella vista agli Assoluti è un’atleta in grado di esprimersi bene anche al Mondiale, così come Marzia Caravelli, che con una buona partenza ed una altrettanto significativa accelerazione può fare un’ottima figura. Fabio Cerutti ed Audrey Alloh si sono comportati positivamente nell’inverno, credo debbano puntare ad un miglioramento e ad un passaggio del primo turno”.

Le ragazze della 4x400 sono attese da un compito difficile.

“Sono solo otto le nazionali iscritte alla staffetta del miglio. Ma con sei posti per la finale, ed un buon numero di formazioni fuori portata, bisognerà dare tutto per il passaggio del turno. Le ragazze sono in buona condizione, mi auguro riescano ad esprimere in corsa il cento per cento del loro potenziale, requisito indispensabile per tentare l’impresa”.

Gli infortuni (tre nomi su tutti: Greco, Donato, Trost) hanno condizionato le composizione della squadra. Ma all’appello mancano anche altri atleti: questione di scelte?

“Come noto, nell’autunno scorso, in fase di programmazione, non abbiamo indicato il Mondiale indoor tra le priorità di questa stagione. L’obiettivo annuale è il Campionato Europeo di Zurigo, dove contiamo di presentare una squadra completa e competitiva. Non siamo soli ad aver operato in questo senso: nazioni importanti come la Francia hanno disegnato un percorso analogo, al punto da presentare qui in Polonia una squadra simile, perlomeno nei numeri, alla nostra. Zurigo, a sua volta, sarà una tappa importante sul percorso di innalzamento della qualità della nostra atletica”.

La questione tecnica è sempre al centro della discussione. Come va interpretato, per esempio, il fatto – incontestabile – che i due uomini di punta dell’inverno azzurro si allenino all’estero?

“Mi auguro che tutto ciò funga da stimolo per i nostri allenatori. L’internazionalizzazione del nostro ambiente, l’apertura verso le esperienze tecniche che si fanno all’estero, è diventata ormai indispensabile. Non voglio dire che si debba necessariamente importare dei modelli: intendo solo affermare che quella del confronto è l’unica via possibile. Anche soltanto per veder confermate le proprie scelte”.

Marco Sicari

 


 

IL SITO DEI MONDIALI INDOOR - SOPOT 2014

TV – La rassegna iridata verrà ampiamente trasmessa da RaiSport ed EuroSport. Di seguito il dettaglio della programmazione delle singole giornate.
Venerdì 7 marzo - Diretta su RaiSport2 dalle 9.55 alle 15.00 e dalle 19.30 alle 23.00 (replica su RaiSport 1 dalle 2.55 alle 6.25 di sabato 8 marzo) 
Diretta su Eurosport dalle 10.00 alle 14.45 (replica su Eurosport 2 dalle 16.30 alle 17.00) e dalle 18.30 alle 21.45 (replica su Eurosport 2 dalle 21.45 alle 23.30)
Sabato 8 marzo - Diretta su RaiSport 2 dalle 17.15-21.00 (replica su RaiSport1 dalle 2.00 alle 5.45 di domenica 9 marzo)
Diretta su Eurosport 2 dalle 10.00 alle 12.30 (replica su Eurosport dalle 16.30 alle 18.00) e su Eurosport dalle 18.00 alle 21.15 (replica su Eurosport 2 dalle 22.00 alle 23.00)
Domenica 9 marzo - Diretta su RaiSport 1 dalle 15.00 alle 17.00 e su RaiSport 2 dalle 16.55 alle 18.55 
Diretta su Eurosport dalle 16.00 alle 19.00 (replica su Eurosport 2 dalle 19.00 alle 21.00)
Lunedì 10 marzo - Replica su RaiSport 1 dalle 2.25 alle 6.15

LA SQUADRA ITALIANA

UOMINI/Men
60m          CERUTTI Fabio                        G.A. Fiamme Gialle
60hs         DAL MOLIN Paolo                     G.S. Fiamme Oro Padova/Athletic Club 96
Alto/HJ     FASSINOTTI Marco                   C.S. Aeronautica Militare

DONNE /Women                                                    
60m                   ALLOH          Audrey            G.S. Fiamme Azzurre
3000m              MAGNANI      Margherita        G.A. Fiamme Gialle
60hs, 4x400m  CARAVELLI  Marzia          G.S.Aeronautica Militare/CUS Cagliari
60hs                 PENNELLA      Giulia              C.S.Esercito
Peso/SP          ROSA             Chiara          G.S. Fiamme Azzurre
4x400m           BAZZONI         Chiara          C.S. Esercito
                    BONFANTI      Elena Maria     Atl.Lecco Colombo Costruzioni
                    MILANI            Marta           C.S. Esercito
                    SPACCA         Maria Enrica    G.S. Forestale

Fonte: www.fidal.it


comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

OTTOBRE
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento