Meucci e Bedada signori di Roma

  • Lazio
  • Roma

Esiste un modo più soddisfacente, appagante, piacevole ed entusiasmante, per una persona che ama l’atletica, del trascorrere le ultime ore dell’ultimo giorno dell'anno con i tanti amici che condividono la stessa propria passione? E se ciò avviene in un contesto di gara, casomai assieme a diverse migliaia di persone, in un contesto mozzafiato ed il tutto supportato da una ottima organizzazione e dall'esperienza di grandi aziende del settore?

Beh, il risultato non può che chiamarsi "We Run Rome", la gara di San Silvestro organizzata dal Comitato Regionale della FIDAL Lazio e dalla Nike nella Capitale d'Italia, radunando podisti, atleti, sportivi e curiosi da tutta la nazione e non solo, ma soprattutto predisponendo in tavola, con attenzione ed essenzialità, tutte le carte necessarie per creare un grande evento.
Seconda edizione quella del 2012, con un ingente incremento di partecipanti rispetto alla precedente (oltre 1000 unità), vedendo al via oltre 4000 accreditati e ben 2402 arrivati per la gara competitiva, cui si sommavano i non competitivi per una festa che ha invaso Roma dalle prime ore del mattino, entrando nel clou tra dopo le 11.00.

Importante anteprima di giornata era riservata ai più giovani con un percorso di cross allestito accanto al viale delle Terme di Caracalla, sul lato opposto rispetto alla pista di atletica dello Stadio Martinelli (punto di ritrovo e fulcro organizzativo della mattinata), tra sport e divertimento con uno staff d'animazione ad intrattenere anche i genitori prima e dopo gli impegni di corsa; nel frattempo fervevano i preparativi e la marea degli assoluti, amatori e master inondava la carreggiata del viale, allestita per la partenza con un immenso arco d'avvio pronto a lanciare tutti i partecipanti lungo le strade capitoline. Con un passaggio estasiante in Piazza Venezia, trascorrevano i primi 3,5 km pianeggianti ed emozionanti, ma caratterizzati da un fondo prevalentemente in sanpietrini, tra Via del Corso e Piazza del Popolo; seguivano i 1500m  più ardui del tracciato in salita verso Viale Adamo Mickievicz per giungere a Villa Borghese. Transitati al 5° km seguiva una lunga discesa per raggiungere Via Vittorio Veneto e dirigersi verso il Quirinale, con il cartellone del 9°km posto accanto al Colosseo, raggiunto dopo aver afrontato i Fori Imperiali.

Inebriante anche l'arrivo, nuovamente accanto allo Stadio Martinelli, con l'arco di "finish" ed i sorrisi e le fotocamere di centinaia di persone accalcate a bordo strada ad accogliere dopo la lunga fatica.
Bastava poi consultare la classifica finale per comprendere ancor più il valore e la palpitazione dei partecipanti, rimarcata dalla (forse un pò troppo vuota) cerimonia di premiazione che consegnava il trofeo di vincitore 2012 a Daniele Meucci (Esercito), primo assoluto a transitare al traguardo con un incredibile 28'45", cui non era riuscito a resistere neanche il keniano Nicholas Togom, staccato di 6". Se Andrea Lalli (Fiamme Gialle) è da considerarsi uno dei massimi esponenti della corsa campestre europea, come testimonia il recente oro di Budapest, non è detto che non possa, come lui auspica, diventare uno specialista anche del fondo su strada, ma in questa occasione le posizioni finali erano invertite rispetto a Meucci, dovendosi accontentare del terzo posto in 28'57", ma guardando già all'importante appuntamento dell'esordio in maratona che avverrà nei prossimi mesi proprio a Roma.
Tra le donne sin dalla vigilia si attendeva una protagonista assoluta ed il pronostico non poteva che essere confermato dalla vincitrice della Maratona di Venezia, la keniana Etea Emebet Bedada, vincitrice in solitaria col tempo di 32'37", con un margine di 40" sull'azzurra Nadia Ejjafini (Esercito) e sull'ucraina Tetyana Holovchenko, terza in 33'59".
Oltre i nomi dei primi arrivati, meritano la doverosa citazione anche gli altri co-protagonisti della gara, quali Koen Naert , Rui Silva, Daniele Caimmi delle Fiamme Gialle, Ruggiero Pertile dei Carabinieri, Riccardo Passeri, Francesco Bona e Fabiano Carozza dell'Aeronautica ed i civili Andrea Gargamelli (SEF Stamura AN), Tarik Marhnaoui (Colleferro Atl.), Said Douirmi (Atl. Colosseo 2000) ed il campione mondiale della 100km Giorgio Calcaterra (Running Club Futura), ma anche Rosaria Console (Fiamme Gialle), Silvia La Barbera (Forestale) e Laila Soufiyane (Esercito).

In uno splendido clima di festa vera, complice l'imminente arrivo del capodanno, ci pensavano anche gli amici dei Campionati Europei Juniores di Rieti 2013 ad arricchire la festa con Speedy Guido, una particolare gara di velocità disputatasi nel corso dell'intera mattinata sulla pedana di salto in lungo dello stadio, con due fotocellule pronte a registrare e visualizzare sul tabellone la velocità di corsa in km/h: in palio la maglietta promozionale dei campionati con la mascotte Guido.

Così, tra fatica, divertimento, curiosità ed emozione calava il sipario su questa grande manifestazione, pronti a salutare il 2012 ormai agli sgoccioli, ma ancor più a prepararsi per una nuova stagione di atletica, fatta di strada, pista, montagna, cross, indoor e quant'altro da concludere nuovamente a Roma il 31 dicembre prossimo!

 

E' possibile consultare la classifica della manifestazione aprendo il file allegato o visionando questo link

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

APRILE
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento

Eventi collegati

We Run Rome 2013

2^ We Run Rome 2012