Romani MPI allievi degli 800 indoor

  • Aosta (AO)
  • Bergamo (BG)
  • Padova (PD)
  • Ancona (AN)

La cronaca della domenica indoor. Oggi si è gareggiato ad Ancona, Padova, Aosta, Bra, Rieti, Modena e Bergamo. Il fine settimana ha inaugurato in tutta Italia la stagione agonistica al coperto: nel mirino i Campionati Italiani Assoluti, in agenda ad Ancona il 5 e 6 marzo, quelli Junior e Promesse il 6 e 7 febbraio mentre i Tricolore allievi si svolgeranno il 13 e 14 febbraio. 

ANCONA, ROMANI SI PRENDE LA MPI DEGLI 800 ALLIEVI - Si va forte già ad inizio stagione, sulla pista del Palaindoor di Ancona. Nel secondo meeting dell’anno arriva la miglior prestazione italiana sugli 800 metri under 18 al coperto per merito di Andrea Romani (Centro Ester Napoli) in 1:53.43, togliendo dall’albo dei record il crono di 1:53.69 ottenuto quasi 25 anni fa da Maurizio Conticello (Genova, 27 gennaio 1991). Il nuovo primatista si era già messo in evidenza nella scorsa stagione, al debutto fra gli allievi, perché è stato il primo degli esclusi dalla finale mondiale di categoria a Cali, in Colombia. E in precedenza, con 1:50.16 al meeting di Gavardo, il 16enne napoletano di Mergellina aveva conquistato la seconda posizione nelle graduatorie alltime nazionali all’aperto in questa fascia di età. La gara disputata nell’impianto del capoluogo marchigiano vede al secondo posto in 1:54.95 l’atleta di casa Simone Barontini (Sef Stamura Ancona), campione tricolore under 18 dei 1000 metri indoor. Brillano i giovani anche sul rettilineo, con Mattia Di Panfilo (E-Servizi Atl. Futura Roma) che corre in 7.91 nei 60 ostacoli e diventa il secondo allievo di sempre in Italia sulle barriere da 91 centimetri, ad appena tre centesimi dalla miglior prestazione nazionale (7.88 di Gabriele Segale nel 2014, vincendo il titolo sulla stessa pista di Ancona). Sui 200 metri Ilenia Draisci (Esercito) taglia il traguardo per prima in 24.77 e precede di due decimi l’allieva Zaynab Dosso (Calcestruzzi Corradini Excelsior Rubiera) che, dopo il notevole 7.37 di ieri sui 60 a Modena, corre il giro di pista al coperto in 24.97. Al maschile, il campione italiano under 18 Mario Marchei (E-Servizi Atl. Futura Roma) prevale in 22.23 davanti al 22.34 dello junior Daniele Pisanu (Delogu Nuoro). RISULTATI (Luca Cassai/FIDAL Marche)

2,14 PER L’ESORDIO DI SOTTILE - Due giorni di gare anche ad Aosta, dove ieri e oggi si sono svolti i Campionati Regionali Assoluti Allievi e Juniores Indoor. Occhi puntati sull’esordio stagionale del campione mondiale allievi Stefano Sottile, dell’Atletica Valsesia. L’allievo di Valeria Musso, appena entrato a far parte della categoria junior, ha saltato 2,14 (progressione 2,01-2,07-2,14) per poi attaccare, oggi a vuoto, il primato personale di 2,21.

Sempre ad Aosta, nell’asta 5,20 di Matteo Cappello (Atletica Piemonte), che migliora nettamente il proprio limite precedente di 5,05, e 13,59 (PB) di DaisyOsakue (Sisport) nel peso. RISULTATI 

Bra (CN), sede dei Campionati piemontesi Indoor Assoluti-Promesse, primato personale nei 60 metri per l'under23 Ferdinando Mulassano. Il ragazzo dell'Atletica Mondovì ha corso prima in 6,97 in batteria e poi in 6.96 in finale. Da segnalare il test nello sprint per due azzurri, Francesco Cappellin (Aeronautica) e Davide Re (Fiamme Gialle): il primo ferma il cronometro a 7.08 mentre il secondo chiude con 7.26. RISULTATI/Results (Myriam Scamangas/FIDAL Piemonte)

PADOVA, PB PER ACETI - A Palaindoor di Padova, nelle gare di contorno al campionato regionale di prove multiple, a mettersi in evidenza è l’azzurrino Vladimir Aceti (Vis Nova Giussano), alla seconda stagione da junior, sceso a 48.32 nei 400, sua miglior prestazione di sempre al coperto. Un altro azzurrino, lo junior Fabio Camattari  (Biotekna Marcon), ha vinto il triplo con 14,77. Nelle multiple, primato personale e titolo veneto dell’eptathlon per il trevigiano MatteoMiani (Silca Ultralite) che ha concluso una gara in rimonta arrivando a 4.856 punti, più di 200 oltre il vecchio record personale. I suoi parziali di gara: 7.37 nei 60, 6,70 nel lungo, 9,80 nel peso, 1,86 nell’alto, 8.70 nei 60 ostacoli, 4,40 nell’asta, 3:00.31 nei 1000. Miani, che aveva chiuso la prima giornata di gare al quarto posto, ha così bissato il titolo regionale vinto nel 2015. Alle sue spalle, nella gara “open”, staccato di appena 14 punti, il lombardo Nicolò Casale (Atl. Monza). In evidenza anche Gloria Gollin, dell’Atletica Vicentina, che nel pentathlon allieve ha totalizzato 3.515 punti, andando oltre la miglior prestazione italiana siglata nel 2015 (stagione in cui è stato introdotto il pentathlon allieve) da Erica Marchetti (3.484 punti, il 24 gennaio, sempre a Padova). L’exploit della Gollin è frutto dei seguenti parziali: 9.15 nei 60 ostacoli, 1,52 nell’alto, 11,97 nel peso, 5,47 nel lungo e 1:01.45 nei 400. Ad un soffio dalla barriera dei 3.500 punti si è invece fermata la seconda classificata, la lombarda SofiaMontagna (Ilpra Vigevano), autrice di 3.495 punti. Ieri, nella prima giornata di gare, c’era stata la doppietta di Mariaelena Agostini(Lib. Sanp), vincitrice dei titoli assoluto e juniores. RISULTATI (Mauro Ferraro/FIDAL Veneto) 

BERGAMO, 6.87 PER FEDERICI, PB PER PERINI - La riunione lombarda regala come da copione i migliori risultati dallo sprint. Lo junior Andrea Federici (Brixia) sfreccia in batteria stampando 6.87 e cancellando un PB a 6.95 che resisteva da due stagioni, poi in finale A quasi si eguaglia segnando 6.88. In batteria altri due crono sotto i 7": autori l'ostacolista Lorenzo Perini (Aeronautica) con 6.95 e Mattia Recchiuto (Geas) a 6.97. Perini, che fino a oggi vantava un PB sui piani da 7.04, si migliora ancora nella finale A correndo in 6.94: domenica prossima ad Aosta è previsto il suo debutto stagionale sui 60 ostacoli. (Cesare Rizzi/FIDAL Lombardia)

Fonte: www.fidal.it

comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

AGOSTO
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento