SALUTE: Studio canadese rivela effetti simili fra corridori 'over 50' e quelli più giovani!

a cura di Margherita Marrocco

 

L'argomento di cui parleremo oggi riguarda l'esito di una recente ricerca pubblicata sulla rivista "Journal Cardiovascular" che ha rilevato effetti simili fra i corridori 'over 50' e fra quelli più giovani.

LA SALUTE COMINCIA CON L'ESERCIZIO FISICO!

Che non siamo stati creati per essere animali sedentari, forse è più che scontato! Gli esperti ne sono convinti: un'attività fisica quotidiana è un importante alleato per sentirsi in forma e vivere a lungo. La sedentarietà, infatti, accorcia e penalizza drasticamente la nostra vita. Lo sport giova a chiunque e 'dovrebbe' far parte della vita quotidiana di ciascuno di noi. Basti pensare che, una semplice camminata veloce, per esempio aiuta ad abbassare la pressione arteriosa, a controllare il rischio di diabete di tipo 2, a tenere il peso nei giusti limiti. Secondo alcuni studi, quindici minuti di attività fisica al giorno (una passeggiata, un giro in bici, una 'corsetta'...) allungano la vita media di un individuo di tre anni riducendo il rischio di morte per tutte le cause del 14 %.

Inoltre, l'esercizio fisico determina il rilascio di endorfine che hanno il potere-beneficio di influenzare in senso positivo anche il nostro umore.

Sicuramente l'esercizio della corsa è tra gli sport più praticati nel mondo, che coinvolge persone di tutte le età, con il vantaggio di poter svolgere questa attività fisica in qualsiasi luogo, all'aria aperta o al chiuso...purchè sia di corsa!

La salute del nostro cuore e dei nostri polmoni dipende dall'esercizio fisico, che deve essere abbastanza vigoroso da provocare sudorazione e una respirazione leggermente accelerata. Il modo più efficace è usare i muscoli delle gambe, che sono i più grandi e perciò richiedono molto ossigeno. Correre, camminare, andare in bicicletta. giocare a pallavolo e giocare a tennis possono essere utili se praticati regolarmente. 

Ma è consigliabile correre...una maratona, anche dopo i 50 anni? Certamente non si tratta di una novità: diverse sono le persone che partecipano alle maratone pur avendo oltrepassato i 50. Di sicuro, però, non si tratta di soggetti che si svegliano al mattino con questo sogno da realizzare o con questa passione da vivere subito. Come per tutte le cose, l'iter è graduale e costante e, se una persona ha svolto regolarmente attività fisica fino ai 50 anni, continuare oltre questa soglia d'età, non è poi così 'preoccupante'.

Tuttavia, ci si è sempre chiesto se un eventuale recupero, dopo una corsa ad esempio, potesse essere uguale tra giovani e meno giovani. Se potesse essere rischioso per un corridore meno giovane correre una maratona, mettendo a dura prova principalmente il cuore, il nostro organo vitale.

Ad approfondire la questione, sono stati alcuni ricercatori che hanno monitorato dei maratoneti giovani e 'over 50', verificando tempi di recupero ed eventuali danni cardiaci provocati: ebbene, non è stata riscontrata alcuna differenza e, soprattutto non sono state rilevate anomalie cardiache di alcun genere.

Vediamo ora più dettagliatamente lo studio pubblicato sulla rivista 'Journal of Cardiovascular Mri'...

I ricercatori hanno scoperto che i maratoneti di età superiore ai 50 hanno simili effetti temporanei rispetto a quelli di età compresa tra i 18 ei 40 anni, e che eventuali anomalie cardiache durante una maratona scompaiono entro una settimana dopo aver completato una gara. Lo studio è stato pubblicato online sul Journal of Cardiovascular MRI, e dimostra che è sicuro per le persone over 50 correre una maratona.

Il primo autore dello studio, Davinder Jassal, professore associato di medicina, radiologia e fisiologia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Manitoba e autore principale della ricerca al San Bonifacio General Hospital Research Centre (Canada), ha affermato: "Non c'è stata evidenza di cuore permanente danni da maratona un'esecuzione ripetuta in soggetti di età superiore ai 50 anni. " 

Il Prof. Jassal e il suo team di ricercatori hanno esaminato volontari sani che hanno preso parte nel 2010 e nel 2011 alla Maratona di Manitoba, utilizzando analisi del sangue, ecografia del cuore (ecocardiografia), Tac e risonanza magnetica.

Nel campione c'erano maratoneti esperti di oltre i 50 anni che hanno subito un aumento transitorio dei marcatori del sangue e un gonfiore temporaneo con debolezza del lato destro del cuore immediatamente dopo la maratona di 26,2 miglia; la notizia rassicurante è che tutti questi indicatori sono tornati alla normalità dopo una settimana dalla corsa. 

Studi precedenti condotti tra giovani maratoneti (18-40 anni di età) avevano ugualmente evidenziato lesioni cardiache temporanee, mettendole in relazione con una transitoria, ma reversibile diminuzione nella capacità del lato destro del cuore di pompare il sangue in modo efficace. Tuttavia, anche in questo caso, la situazione è tornata alla normalità una settimana dopo la maratona.

Il Prof. Jassal ha aggiunto: "Questo è il primo studio a livello mondiale ad utilizzare la Tac cardiaca nei maratoneti di età superiore ai 50 per rilevare la presenza di arterie bloccate". 

E' da precisare che questo studio è stato condotto in Canada perchè si è verificato che in questo Stato è in continua crescita il numero di persone superiori ai 50 che praticano regolare attività fisica; addirittura, negli ultimi 20 anni è raddoppiato il numero degli anziani che prendono parte alle maratone.

Concludendo, possiamo dire che il prezioso lavoro del Prof. Jassal e del suo team di ricercatori conferma, dunque, che le maratone sono sicure anche per le persone con oltre 50 anni di età.

E, anche dopo l'esito di questa ricerca, si avvalora l'importanza di un concetto fondamentale e di base per il nostro benessere psico-fisico: per mantenerci sani e in buona salute abbiamo bisogno di esercizio fisico perchè il movimento contribuisce a mantenerci agili e forti, ci aiuta a migliorare l'efficienza del cuore, dei polmoni e degli altri organi vitali. L'esercizio fisico produce energia, perciò più ne facciamo, più riusciremo a farne (naturalmente con le opportune precauzioni e con i tanti piccoli accorgimenti necessari).

Fonte: Medical News Today

 
comments powered by Disqus
Pubblica con noi

Calendario e classifiche

NOVEMBRE
LunMarMerGioVenSabDom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Pista Strada Montagna Lanci Marcia Campestre Trail
Inserisci il tuo evento